Torri Torre Spaccata / Viale dei Romanisti

Rimossi dopo un mese i rami tagliati, ma nel parco resta il degrado

Dalle luci spente alle panchine divelte nonostante le rimostranze dei residenti

Panchine rotte, rastrelliere per le biciclette divelte, luci spente. Si presenta ancora così il parco di Torre Spaccata, situato all’incrocio tra viale Togliatti e viale dei Romanisti che da tempo è diventato regno “incontrastato” della prostituzione. E si presenta così nonostante le continue richieste da parte dei residenti del quartiere: le loro istanze sono giunte in tutti i luoghi deputati e all’attenzione di tutte le istituzioni del territorio come della città di Roma, quindi Municipio e Campidoglio. Tante anche le manifestazioni di dissenso portate avanti dagli abitanti di Torre Spaccata con l’affissione di striscioni e mobilitazioni in viale Cambellotti

Rimossi i rami tagliati tre mesi fa

Nella mattina di martedì sono stati rimossi, dopo circa un mese, i rami tagliati degli alberi: una delle richieste dei residenti poiché la folta vegetazione “nascondeva” in qualche modo, proteggendo, gli atti osceni in luogo pubblico, qui le prostitute ci lavorano a partire dal tardo pomeriggio fino a notte fonda. E disseminati nel parco anche cumuli di rifiuti e piccoli focolai. A creare ulteriore disagio due lampioni a led che da quando sono stati installati non sono mai entrati in funzione. 

Il degrado invade anche gli altri parchi del quartiere

Il parco di viale dei Romanisti non è l’unico parco a subire il degrado e l’abbandono nel quartiere: anche l’area verde di via Barbosi è abbandonata a se stessa tra erba alta, assenza di manutenzione rifiuti sparsi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimossi dopo un mese i rami tagliati, ma nel parco resta il degrado

RomaToday è in caricamento