Venerdì, 24 Settembre 2021
Torri

David Nicodemi: "Dal Municipio un vero segnale di cambiamento"

Il candidato al Municipio VI (ex 8) con Lista Civica per Marino Sindaco, tra gli esclusi dal Consiglio, auspica cambiamento e discontinuità con la precedente amministrazione

Cambiamento e discontinuità: sono stati questi i principi su cui il centrosinistra ha basato tutta la sua campagna elettorale. Ideali che hanno convinto e conquistato i cittadini visto il risultato che non ha premiato in nessun municipio il centrodestra. Tutti i minisindaci sono della coalizione di centrosinistra in perfetta sintonia con il sindaco Ignazio Marino, aprendo a uno scenario di intesa e coesione che mancava da un po’.

Cambiamento è anche quello che auspica David Nicodemi, candidato con la Lista Civica per Marino Sindaco, non eletto nel Consiglio Municipale ma che comunque esprime il suo consenso alla nuova amministrazione Scipioni:” Auguro un buon lavoro al presidente Scipioni e al Consiglio Municipale, con la speranza che anche la futura Giunta sia espressione di rinnovamento e di cambiamento, così come espressamente indicato dal sindaco Marino”.

Sempre riguardo la Giunta Nicodemi dichiara:” Sarebbe opportuno che i componenti della Giunta municipale, siano individuati in base ad un criterio di discontinuità politico-amministrativo. Al riguardo, i romani sono stati espliciti, hanno voluto voltare pagina, votando persone nuove, o comunque lontane dalle vecchie logiche politiche, proprio perché stanchi di farsi rappresentare dai soliti volti, che hanno contribuito a distruggere il nostro territorio. E così dovrà essere, occorre rispettare la volontà degli elettori, del popolo sovrano”.

Non manca però la polemica sui “vecchi” della politica:” Su quali basi certi personaggi, i quali ruotano da anni in Municipio, rivendicano un posto in Giunta? Siamo stati noi candidati a metterci la faccia, e ci includo il Presidente Scipioni, siamo stati noi a girare casa per casa, beccandoci anche qualche insulto, a convincere gli elettori della bontà del programma del centrosinistra, a dirgli che sarebbe cambiato tutto. E allora – concluse Nicodemi –  come funziona? Noi prendiamo i voti, in virtù del paventato rinnovamento, e gli altri, i soliti “vecchi”, si accaparrano i posti in amministrazione? C’è qualcosa che non funziona: non faccio un discorso di poltrone, si badi bene, ma di coerenza. Comunque, ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria”.

Quello che serve ora è davvero un cambiamento a 360°, quello che i cittadini hanno palesato attraverso il voto (e anche attraverso l’astenzionismo, ndr) e che Nicodemi è certo avvenga grazie al sindaco Marino e al presidente Scipioni nel VI Municipio (ex 8).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

David Nicodemi: "Dal Municipio un vero segnale di cambiamento"

RomaToday è in caricamento