rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Castelverde Castelverde / Via Fosso dell'Osa

Villaggio Prenestino: dopo l’incendio di agosto ancora nessuna bonifica alla casa cantoniera

Le fiamme si sono sprigionate lo scorso 13 agosto. L’associazione di quartiere chiede, di nuovo, intervento a Comune e Municipio

Dopo le fiamme nessuna bonifica, neppure a distanza di sei mesi. I residenti di Villaggio Prenestino, attraverso l’associazione di quartiere, hanno chiesto ancora una volta al Municipio, al Comune e alla Polizia Locale di Roma Capitale, di ripulire dal degrado l’area della casa cantoniera, distrutta dall’incendio e situata all’incrocio tra via Fosso dell’Osa e via Polense.

Erano circa le 11.00 dello scorso 13 agosto quando le fiamme sono divampate dall’interno del caseggiato a Villaggio Prenestino, bruciando la struttura ormai abbandonata da tempo. Durante le fasi di spegnimento, i vigili del fuoco hanno rinvenuto quattro bombole di gas metano, sul posto anche l’intervento dei vigili e i volontari dalla Protezione civile di Lunghezza.  A distanza di sei mesi, né la struttura né il terreno intorno hanno subito interventi di bonifica.

Lunedì l’associazione di quartiere Villaggio Prenestino ha scritto alle istituzioni di prossimità per sollecitare interventi già richiesti in passato. “Riteniamo che l’area sia a forte rischio ambientale e necessita di una bonifica mentre l’immobile è pericolante e richiede la messa in sicurezza” hanno spiegato dall’associazione. Intanto abbiamo raggiunto Roberto Romanella, minisindaco del sesto municipio che si attiverà per un’interlocuzione con la Regione Lazio, compente sull’immobile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villaggio Prenestino: dopo l’incendio di agosto ancora nessuna bonifica alla casa cantoniera

RomaToday è in caricamento