rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Castelverde Castelverde / Via Polense

Via Polense chiusa, oltre il danno la beffa: sta nascendo una discarica tra i new jersey

I cittadini chiedono di istituire il senso unico alternato nel tratto di strada attualmente chiuso

“Questa strada sta diventando una discarica”. Il grido d’allarme arriva da via Polense, dove dallo scorso 6 settembre una serie di new jersey delimita l’accesso ai veicoli. A determinare la chiusura del tratto di strada compreso tra via di Lunghezzina e Fosso San Giuliano è stata una frana: alcune parti del costone a ridosso della via si sono staccate e sono precipitate sull’asfalto. 

Rifiuti abbandonati anche nel tratto delimitato dai blocchi di cemento

La chiusura della strada, a 20 giorni dalla frana, continua a creare una serie di disagi ai residenti dei quartieri limitrofi costretti a percorrere vie alternative per raggiungere il centro città e posti vicini. Non solo, oltre il danno la beffa. Già perché da qualche giorno, ignoti hanno iniziato a posizionare rifiuti dinanzi ai new jersey: “Addirittura anche nel tratto chiuso dai blocchi di cemento, probabilmente ci si avvicina da strade adiacenti” ha detto Maurizio Santoprete, presidente del comitato di quartiere Corcolle. 

La richiesta dei cittadini: “Attivare il senso unico alternato”

Per i residenti una soluzione ci sarebbe in attesa della riapertura integrale della strada fissata dopo i primi sopralluoghi in poco più di due settimane. “Se si aprisse la strada con un senso unico alternato si eviterebbero due problemi: intanto noi non saremmo più costretti a percorrere altre strade trafficate per giungere a destinazione e il passaggio sulla via sarebbe un deterrente per chi abbandona i rifiuti” ha concluso Santoprete. La vicenda sarà trattata nel prossimo consiglio municipale in via Cambellotti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Polense chiusa, oltre il danno la beffa: sta nascendo una discarica tra i new jersey

RomaToday è in caricamento