rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Castelverde Castelverde / Via Massa di San Giuliano

L’ufficio anagrafico di San Vittorino resta chiuso, ancora disagi per i residenti

L’ufficio ha anticipato la chiusura estiva e ad oggi è ancora chiuso

Avrebbe dovuto riaprire a settembre l’ufficio anagrafico del Municipio VI a San Vittorino ma ad oggi i cancelli sono ancora chiusi. Tanti i disagi per i residenti dei quartieri situati sul versante prenestino che incontrano non poche difficoltà a raggiungere la sede di viale Cambellotti, soprattutto gli anziani.

La chiusura anticipata a giugno

L’ufficio anagrafico ha chiuso lo scorso 5 giugno, con circa un mese di anticipo rispetto alla normale chiusura estiva. Un evento che già all’epoca ha scatenato non poca indignazione tra i residenti considerato che questo è l’unico ufficio presso cui viene rilasciata la carta di identità a vista. “Vogliamo ottimizzare le risorse a nostra disposizione” aveva commentato al nostro giornale Laura Arnetoli, capogruppo del Movimento cinque stelle in quei giorni di abbondanti critiche da parte di cittadini e opposizione.

“Per andare a Tor Bella Monaca impieghiamo mezza giornata”

A raccontare il disagio dei residenti del versante prenestino del Municipio, Emilio Tora, un residente del quartiere Corcolle: “Recarci presso gli uffici di San Vittorino è sempre stato comodo e funzionale per noi, arrivare alla sede centrale, quindi a Tor Bella Monaca, impieghiamo molto tempo soprattutto con i mezzi pubblici”. D’accordo anche Andrea De Carolis, del comitato di quartiere Castelverde che oltre ad annoverare i disagi relativi alla chiusura dell’ufficio sottolinea: “San Vittorino è un ufficio storico sia dal punto di vista strutturale che di funzioni, chiudere questo ufficio significa non avere memoria storia del proprio territorio, qui i bisogni dei cittadini non si risolvono perché non sono conosciuti dai portavoce del Movimento”. De Carolis ha concluso: “Un altro passo verso la morte dei borghi della campagna romana”.

“Abbiamo chiesto spiegazioni”

A rispondere sul disagio relativo alla chiusura dell’ufficio di San Vittorino è la capogruppo Arnetoli: “A maggio la giunta del municipio Roma VI delle Torri ha approvato la  chiusura anticipata di un mese della sede di San Vittorino,  quindi a partire da giugno.  Preso atto della mancata apertura a settembre abbiamo convocato immediatamente una commissione commercio e personale per conoscere le motivazioni, siamo quindi in attesa di ricevere la relazione”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’ufficio anagrafico di San Vittorino resta chiuso, ancora disagi per i residenti

RomaToday è in caricamento