rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Castelverde Finocchio / Via Ollolai

Colle del Sole ancora senza medici. Due nuovi camici bianchi hanno scelto altri quartieri

Dal 3 giugno due nuovi dottori inizieranno le loro attività a Finocchio, su via Prataporci, e a Castelverde, su via Catignano

C’era stato anche un consiglio municipale straordinario lo scorso 11 aprile nella parrocchia del quartiere. L’arrivo di un nuovo medico di base sembrava ormai cosa fatta. Colle del Sole, nel VI municipio, dovrà invece aspettare. I due nuovi camici bianchi “reclutati” per il distretto 6 dell’Asl Roma 2 hanno scelto di lavorare, a  partire dal 3 giugno, uno a Finocchio, su via Prataporci, e l’altro a Castelverde, su via Catignano. Così i residenti e, soprattutto, gli anziani e le anziane del piccolo quartiere dovranno ancora aspettare.

Colle del Sole senza medico

È quasi un anno che la serranda di via Ollolai, al civico 69, è abbassata. Lì c’era l’ultimo medico di base di Colle del Sole che presidiato il territorio fino a 72 anni. Qui, per sopperire alla cronica mancanza di medici, era stata approvata una proroga speciale per i dottori che volevano lavorare fino anche oltre i 70 anni. De mesi, però, i residenti non hanno più un medico di riferimento. Un problema non da poco per un quartiere dove insistono tantissimi anziani.

Consiglio straordinario

Così, dopo mesi di appelli e richieste, tra marzo ed aprile sembrava che qualcosa si fosse sbloccato. L’arrivo di un nuovo medico appariva imminente tanto che, l’11 aprile, si era tenuto un consiglio straordinario in esterna, nella chiesa Santa Maria dell’Oriente, su via Ollastra Simaxis. Avevano partecipato, oltre ai consiglieri municipali, anche il consigliere della Regione Lazio Luciano Crea, l'ordine dei Medici di Roma con il dottor Stefano De Lillo e la dottoressa Cristina Patrizi, la ASL Roma 2 con il direttore del distretto 6 Giancarlo Tesone. Durante l’assise era stato detto che c’era “un dottore interessato al quartiere” e che aveva "già visionato alcuni locali”.

Niente medico a Colle del Sole

Giovedì 16 maggio, durante un nuovo consiglio municipale, il consigliere dem Flavio Mancini, ha chiesto alla maggioranza novità sull’arrivo di un nuovo camice bianco. A rispondere è stata la presidente della commissione servizi sociale, Barbara Del Bello, che sta seguendo da tempo la vicenda, dicendo che si stava lavorando per trovare una soluzione al problema del quartiere. Criticità, che, tra l’altro, interessa anche altre zone del VI municipio.

Dalla Asl Roma 2 fanno sapere che c’erano, effettivamente, due medici individuati grazie al bando regionale per la copertura delle zone carenti di assistenza primaria. Questi, però, hanno optato per lavorare a Finocchio e a Castelverde, in un locale che dista circa 4 chilometri da Colle del Sole. Con le attuali regole, infatti, i medici che partecipano al concorso non hanno nessun “vincolo territoriale” da rispettare ma possono scegliere il luogo dove andare a lavorare. Succede che aree con scarso appeal, come Colle del Sole, rimangano scoperte. Dall’azienda ospedaliera si continua a lavorare per trovare soluzioni ad un problema che non riguarda, ovviamente, solo questa zona della Capitale.

Bando

“Servono un vincolo territoriale ed uno temporale se si vogliono risolvere queste situazioni" dichiara, a RomaToday, la consigliera capitolina e presidente della commissione politiche sociali e della salute, Nella Converti. Quest’ultima, infatti, già in passato aveva chiesto alla Regione Lazio di cambiare le regole del bando per le zone carenti. “Servono dei bandi speciali perché ci sono situazioni analoghe in tutta la città – riprende Converti – occorre prendere impegni seri con i cittadini, soprattutto senza illuderli. Finchè le regole saranno queste sarà difficile trovare un nuovo medico. Anche per questo, nonostante ero stata invitata, non sono andata al consiglio straordinario di aprile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colle del Sole ancora senza medici. Due nuovi camici bianchi hanno scelto altri quartieri

RomaToday è in caricamento