TorriToday

Rocca Cencia, l’appello del comitato alla sindaca: “Dichiari questa zona a rischio ambientale”

Dalle proteste alle proposte: i cittadini di Roma es non si arrendono e lanciano un nuovo appello alla sindaca Raggi

Quella della sindaca, sulla “terra dei fuochi di Roma est”, è un’assenza che pesa. Pesa nei silenzi e nelle mancate risposte ai cittadini che da anni, anche troppi (comprese le precedenti amministrazioni) chiedono la chiusura degli impianti Ama a Rocca Cencia. Manifestazioni, proteste, denunce: chi rivendica il diritto alla salute, a Rocca Cencia e nelle zone limitrofe, non ha risparmiato azioni in questi anni di lotta, non solo, ha visto amici e parenti ammalarsi o morire di cancro e in cambio non ha ottenuto ancora nulla.  

L’appello del comitato alla sindaca Raggi

“Vogliamo lanciare un appello alla sindaca, dichiari questa zona a rischio ambientale e si avvalga della recente legge regionale (124ndr) che prevede, dopo una serie di autorizzazioni, l’approvazione di un piano di risanamento”. A parlare è Marco Manna, presidente del Comitato Periferie Roma Est, da tempo in prima linea per combattere la presenza degli impianti Ama a Rocca Cencia, un nervo scoperto per chi in questo territorio ha scelto di vivere e di crescere i suoi figli. 

“Devono chiudere il TMB, non viviamo più”  

L’ultima manifestazione a Rocca Cencia si è svolta lo scorso 28 settembre a pochi metri dal piazzale Ama, dove il comitato Periferie Roma est ha spiegato motivazioni e conseguenze, dove sono state raccontate diverse testimonianze, alcune raccolte dal nostro giornale (la storia di Valerio), e dove la richiesta rimane invariata: “Chiudete il TMB”. Ma il comitato non si ferma e annuncia: “Oltre le proteste, nelle prossime settimane presenteremo anche alcune proposte, siamo esasperati, non possiamo continuare a vivere così, non è giusto, i nostri diritti vengono violati”. E davanti all’assenza di azioni concrete, dal comitato giunge un’altra richiesta: “Dovrebbe essere la politica a chiedere le dimissioni, ma a questo punto lo facciamo anche noi: davanti a questo fallimento, l’assessora Ziantoni dovrebbe dimettersi come atto di responsabilità e di risposta al silenzio del Comune”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

Torna su
RomaToday è in caricamento