TorriToday

"Via Liberti sta diventando una discarica". I residenti non sanno quando e come conferire i rifiuti

I cassonetti per la raccolta differenziata stradale sono stati rimossi da giorni ma qui in via Liberti i residenti attendono ancora di capire come e quando conferire i rifiuti

Via i "secchioni". In via Liberti si passa alla raccolta differenziata porta a porta. I residenti però aspettano ancora di sapere come e quando conferire i rifiuti perché a loro non è stata fatta nessuna comunicazione e mentre aspettano la via diventa una discarica a cielo aperto.

Già lo scorso 2 dicembre i residenti avevano denunciato il disagio attraverso le pagine del nostro giornale. All'improvviso, qui, in via Liberti, i vecchi secchioni per la raccolta differenziata stradale sono stati rimossi e sono stati messi quelli della differenziata porta a porta. Pochi "bidoncini" soprattutto in una via in cui vivono 150 condomini nel comprensorio. Ma non solo. Ai residenti non è stato dato, ancora ad oggi, nessun avviso, quindi, non sanno cosa buttare e quando farlo. Il risultato è facilmente deducibile: la via è diventata una discarica a cielo aperto.

"La strada sta diventando una montagna di rifiuti - spiega un residente - i marciapiedi invasi da spazzatura confinano con i giardini degli appartamenti posizionati al primo piano". Delusi e amareggiati i residenti concludono: "Nonostante le segnalazioni qui non cambia nulla".

Tutto questo sembra quasi un paradosso se si considera che proprio in questi giorni la sindaca Raggi balza agli onori della cronaca perché veste, insieme all'assessora Muraro, i panni di "ispettrice" durante veri e propri "blitz" per stanare chi non rispetta le regole e non differenzia i rifiuti. I residenti di via Liberti sarabbero dunque contenti di rispettare le regole se venissero messi in condizioni di farlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento