Domenica, 19 Settembre 2021
Castelverde Via Casilina

Degrado al cimitero di San Vittorino: "Roma ha dimenticato anche i suoi morti"

Erba alta, l'unico parcheggio si allaga alle prime piogge e i mezzi pubblici necessari per raggiungere il camposanto hanno frequenza molto rara

Erba alta, un solo parcheggio spesso insufficiente e limitata frequenza dei mezzi pubblici. Una condizione di degrado mista all'insuffieciente disponibilità dei servizi. E' questa l'immagine del cimitero di San Vittorino del Municipio Roma VI. 

Il camposanto delle Torri rientra nell'elenco degli unidici cimiteri capitolini. Considerata la vastità dell'area rispetto agli altri, il cimitero di San Vittorino è annoverato tra gli otto definiti "minori", insieme a Ostia Antica, Isola Farnese, Castel di Guido, Cesano, Maccarese, S. Maria del Carmine-Parrocchietta, S. Maria di Galeria. Come tutti gli altri, anche questo quindi è gestito dall'azienda Ama a cui è stato affidato dal Comune di Roma. 

"Roma ha dimenticato anche i suoi morti". Una denuncia forte quella di Andrea De Carolis, presidente del comitato di quartiere Castelverde. "Le tombe sono immerse nell'erba alta e anche avvicinarsi alla lapide del proprio caro diventa difficile", commenta De Carolis. Qui l'erba ormai ha raggiunto le dimensioni di veri e propri arbusti che continuando a crescere senza interventi di sfalcio potrebbero "seppellire" anche le tombe stesse. Ma non è tutto. "L'unico parcheggio presente al cimitero di San Vittorino è insufficiente per dimensioni e "bastano poche ore di pioggia perché si allaghi fino a raggiungere anche i 30 cm di acqua".

Il cimitero di San Vittorino, inoltre, può essere raggiunto dai mezzi Atac e Cotral ma anche in questo caso, i residenti delle Torri che intendono recarsi al camposanto riscontrano difficoltà oggettive nella frequenza. "Oltre il Cotral, l'unico autobus che raggiunge San Vittorino è lo 042, la cui frequenza reale però è di corse ogni due tre ore", conclude De Carolis. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado al cimitero di San Vittorino: "Roma ha dimenticato anche i suoi morti"

RomaToday è in caricamento