rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Castelverde San Vittorino / Via Ripatransone

Corcolle, gli abitanti scrivono al sindaco: "Non abbiamo nulla, chiediamo un centro polifunzionale"

In quartiere mancano anche ufficio postale e anagrafico, asl, strutture sportive

Un centro polifunzionale per accogliere servizi e attività che diventi un punto di aggregazione per gli abitanti del quartiere. E’ questa la richiesta che il comitato di Corcolle ha presentato al sindaco Roberto Gualtieri spiegando: “Il loro accentramento in una struttura mirata può portare un risparmio nella gestione e nel mantenimento delle singole unità inserite in una unica capiente struttura”.

Intanto, il gruppo Lega in Campidoglio ha chiesto una riunione congiunta tra le commissioni ambiente e lavori pubblici: “Gualtieri e il suo plotone sbarcano nel quartiere, ma ignorano opere pubbliche necessarie che i residenti chiedono da tempo” ha detto Fabrizio Santori, consigliere comunale. 

Da tempo gli abitanti del quartiere chiedono alle istituzioni uno spazio in cui promuovere attività e aggregazione. Una richiesta lanciata a gran voce anche dall’associazione ‘Un mondo nel cuore’ soprattutto a seguito della decisione di costruire un’isola ecologica in via Ripatransone. “A Corcolle mancano un ufficio anagrafico, una aula civica, un punto ASL, un centro vaccinale, un comando Vigili Urbani, una struttura del CONI, adeguate aree di aggregazione sociale per giovani e adulti” hanno spiegato ancora dal comitato. 

In attesa della convocazione della commissione, Santori: “Gualtieri non fa nulla di buono, però vuole imporre ai residenti scelte miopi come il centro di raccolta rifiuti previsto in via di Ripatransone, soluzione inutile e inquinante alla quale ci opponiamo con forza”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corcolle, gli abitanti scrivono al sindaco: "Non abbiamo nulla, chiediamo un centro polifunzionale"

RomaToday è in caricamento