Castelverde Ponte di Nona / Via Raffaello Liberti

Colle degli Abeti, i residenti in assessorato discutono anche di via Liberti

Cinque milioni di euro nelle casse del Comune per costruire via Liberti ma l'importo non è sufficiente. Per sbloccarne la costruzione, il Comune di Roma manifesta la volontà di inserirla nell'elenco delle opere giubilari in vista degli eventi in periferia

Nella mattina di lunedì 27 aprile, presso gli uffici dell'assessorato all'urbanistica, si è svolto l'incontro tra i cittadini del quartiere Colle degli Abeti, una rappresentanza istituzionale del Municipio delle Torri, tra cui Pasquale Gidaro, presidente della Commissione Ambiente e collaboratori dell'Assessore Caudo. 

Sul tavolo di concertazione, convocato proprio dall'assessorato all'urbanistica, sono stati posti temi centrali che da anni ormai rappresentano un vero e proprio disagio per i residenti. Si tratta della costruzione di via Liberti e l'urbanizzazione PdZ Castelverde B4. Nelle ultime settimane si erano svolti altri incontri che avevano demotivato i cittadini circa l'assenza di fondi per la costruzione della strada.

Dall'incontro di ieri è emersa la volontà del Comune di Roma di inserire la costruzione di via Liberti all'interno dell'elenco delle opere giubilari. 

"Ci è stato comunicato che nelle casse del Comune ci sono 5 milioni e 147mila euro per la costruzione di via Liberti - commenta Pasquale Gidaro a Roma Today - un importo non sufficiente per realizzare l'opera che necessita di altri 6 milioni e 252mila euro". Per reperire la somma mancante, la costruzione di via Liberti sarà inserita nell'elenco delle opere da realizzare per il Giubileo straordinario.

"E' stato presentato al Vicariato un progetto con gli eventi nelle aree periferiche della città, tra cui Ponte di Nona vecchio e nuovo e proprio in vista di questi eventi si è manifestata la volontà del Comune di inserire via Liberti nell'elenco delle opere giubiliari. Ci sono ancora molte cose da definire, nelle prossime settimane ci saranno aggiornamenti in merito" - sostiene Federico Verdicchio, presidente del comitato di quartiere Colle degli Abeti. 

Ma, nella scongiurata ipotesi che la costruzione di via Liberti non venga effettuata durante le opere giubilari, cosa succederà? "Se le cose non dovessero andare come speriamo - continua Verdicchio - si tornerebbe al punto di partenza in quanto i 5 milioni di euro non sono sufficienti e sono comunque bloccati dal patto di stabilità. E in merito all'assenza di alternative, Verdicchio conclude: "La possibilità che la strada venga costruita privatamente in cambio di cubature è definitivamente tramontata in quanto non c'è più l'interesse da parte del Consorzio Tor Bella Monaca". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colle degli Abeti, i residenti in assessorato discutono anche di via Liberti

RomaToday è in caricamento