Castelverde Ponte di Nona / Via Cardinale Luigi Traglia

Castelverde B4: dopo anni di attesa e mesi di promesse arriva l'acqua potabile dai rubinetti

Tutti i contatori sono intestati, per ora, a Roma Capitale. Il comitato: "Anni di battaglia finalmente ripagati"

Da venerdì i residenti del piano di zona Castelverde B4 hanno acqua potabile che fuoriesce dai rubinetti delle abitazioni. “Ci sono voluti anni, finalmente abbiamo vinto la nostra battaglia” ha detto entusiasta Giusy Rotunno, presidente del comitato “Cerquete 2003” nato proprio per la tutela dei diritti di chi aspetta ancora di vedere riconosciuto lo status di “proprietario”.

“Usiamo acqua di pozzo per lavarci”. Era lo scorso mese di marzo, in pieno lockdown, quando dal comitato di Castelverde B4 è arrivata l’ennesima denuncia perché costretti, durante la pandemia, ad utilizzare acqua mista a terra. Da quel momento le richieste dei cittadini alle istituzioni sono diventate sempre più insistenti e dal Campidoglio la promessa che presto sarebbe stata allacciata l’acqua potabile. Sono trascorsi mesi da quell’annuncio e finalmente a giugno sono stati avviati i lavori per allacciare le condutture degli appartamenti all’acqua potabile. Gli interventi si sono conclusi nella giornata di venerdì.

Per ora i contatori sono intestati a Roma Capitale e sarà il Comune a farsi carico del pagamento dei consumi perché chi vive negli appartamenti tra via Madre Teresa Napoli e via delle Cerquete è ancora “promissario acquirente”. “E’ stata necessaria una pandemia e la nostra tenacia perché potessimo godere dell’utilizzo di acqua potabile” ha detto Rotunno che in questi anni non si ha mai fermato la sua battaglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelverde B4: dopo anni di attesa e mesi di promesse arriva l'acqua potabile dai rubinetti

RomaToday è in caricamento