Domenica, 25 Luglio 2021
Castelverde Ponte di Nona

LETTORI - Colle degli Abeti: costretti a vivere tra le pecore e il campo nomadi

A Colle degli Abeti è nato e si sta sviluppando un campo nomadi che provoca preoccupazione nei residenti. La lettera-denuncia di un lettore chiede un impegno attivo della classe politica

Un lettore, residente a Colle degli Abeti, ci ha inviato una lettera rivolta ai politici per segnalare la nascita di un campo nomadi nella zona e i disagi che provoca ai cittadini.

"Abito a Colle degli Abeti,casa pagata con 30 anni di mutuo e tanti sacrifici. Oltre al fatto che non ci degniate di nessun servizio, in alcune zone mancano luce,acqua e gas, ora siamo alle prese con la nascita e lo sviluppo di un campo nomadi che si popola giorno dopo giorno.
 
 Ma che vogliamo aspettare per rimuoverli, che diventino piu di noi? Sono sicuro che se fossero sotto alle vostre casette in 10 minuti non ci sarebbero piu, e noi che siamo bestie per meritarci questo? Non possiamo far scendere i nostri figli sotto casa per la paura che facciano brutti incontri.
 
Esistete? Lo fate il vostro lavoro? O pensate che questi siano problemi di Serie B per cittadini di Serie B ?
 

Per non parlare dei topi che sono arrivati vicini alla scuola,che da un lato è circondata da pecore che pascolano, portando chissà quali infezioni e dall'altro ci sono i ROM. Noi siamo al limite della pazienza, sia per i ROM e sia per voi politici".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LETTORI - Colle degli Abeti: costretti a vivere tra le pecore e il campo nomadi

RomaToday è in caricamento