Martedì, 16 Luglio 2024
Torri Finocchio / Via Lentini

Torri, Mastrantonio: "Primarie doverose, ringrazio i sostenitori"

Il candidato presidente in VI Municipio (ex VIII) presenta la sua candidatura a Giardinetti: "Con la partecipazione dei cittadini lavoro più facile"

"La scelta delle primarie per eleggere il Sindaco e i Presidenti dei Municipi è giusta ed è doveroso dare la parola ai cittadini e a stimolare, così, la partecipazione democratica". Con queste parole Roberto Mastrantonio ha ufficializzato la sua candidatura alle primarie nel VI Municipio delle Torri (ex VIII), alle quali si presenta con ben 2.500 firme raccolte. Numero considerevole, dato il poco tempo in cui la raccolta si è concentrata.

PRESENTAZIONE A GIARDINETTI - Per ringraziare i suoi numerosi sostenitori, Mastrantonio ha tenuto ieri, presso la Polisportiva Giardinetti, un'assemblea pubblica, durante la quale è intervenuto anche Luigi Nieri, candidato Sindaco alle primarie del Comune di Roma. Mastrantonio, durante il suo discorso, ha posto l'accento sul tratto distintivo del suo fare politica, collaudato negli anni della presidenza nel Settimo Municipio: la partecipazione attiva. "Con la partecipazione dei cittadini - ha spiegato - il lavoro dell'amministrazione è più facile. Credo sia la condizione unica, in questo momento, per poter cambiare il territorio e sfruttare le sue potenzialità".

POLITICA APERTA - Un'idea di politica, quindi, completamente diversa da quella attualmente condotta in questo Municipio, "dove la Giunta e il suo Presidente si sono chiusi nelle loro stanze". Per quanto riguarda la campagna elettorale Mastrantonio ha subito precisato: "La mia non sarà assolutamente una "lotta" contro gli altri esponenti del centrosinistra: mi riferirò, principalmente,a chi ha governato negli ultimi anni il nostro territorio e la città di Roma, perché è il centrodestra che ha reso peggiore la nostra città in questi anni".

TUTTE LE INTERVISTE AI CANDIDATI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torri, Mastrantonio: "Primarie doverose, ringrazio i sostenitori"
RomaToday è in caricamento