Borghesiana Borghesiana / Via Motta Camastra

"Viaggio in metro con Elisa": i bambini leggono poesie e quadri sulla linea C

L'istituto comprensivo Elisa Scala vince il contest "Io leggo perché 2018"

Immaginate 300 bambini, tra i 6 e i 13 anni che in un pomeriggio di autunno, a bordo dei treni della “metro C” hanno letto a voce alta, o coadiuvati da un microfono, letture e “quadri” degli Acquarellisti di Roma. Uno spettacolo unico, ma soprattutto originale già a partire dal titolo “Viaggio in metro con Elisa”. È l’iniziativa messa in campo dalla Biblioteca di Elisa e l’Istituto Comprensivo “Elisa Scala” di Borghesiana, entrambi dedicati alla piccola scomparsa nel 2015 a causa della leucemia a soli 11 anni. 

Dall’evento è nato un video che è stato spedito al contest #ioleggoperché edizione 2018 e, sorpresa degli ultimi giorni, la scuola è risultata tra i dieci vincitori del concorso. Abbiamo raggiunto papà Giorgio, responsabile della biblioteca: “I bambini sono stati tutti entusiasti durante il progetto che ha focalizzato l’attenzione su quattro messaggi chiave, intorno cui sta lavorando anche la scuola stessa, si tratta di Roma, integrazione, amicizia e viaggio”. 

Il premio vinto dalla scuola è un buono libri del valore di 1.500 euro: “Tutti i libri che acquisteremo presso la libreria Mondadori di San Cesareo saranno distribuiti alle cinque biblioteche dell’istituto comprensivo – ha concluso papà Giorgio ringraziando Atac, Siae, Merk e Biblioteche di Roma”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Viaggio in metro con Elisa": i bambini leggono poesie e quadri sulla linea C

RomaToday è in caricamento