TorriToday

Rifiuti in strada e differenziata al palo: "Perché gli incivili non vengono puniti?"

Lo sfogo di un nostro lettore: "La colpa non è solo di Ama. Bisogna indagare su chi non rispetta la legge e abbandona i rifiuti in strada"

Periferie romane e rifiuti abbandonati. Un lettore ci scrive dal Municipio Roma VI, quartiere Comprensorio Fontana Candida - Villa Verde, per sollevare il problema della mancata raccolta dei rifiuti, ma soprattutto per sollecitare le istituzioni a cambiare approccio sul tema. "Da alcuni giorni - si legge nella testimonianza - in via Millet ci sono rifiuti a terra accanto alle campane del vetro (alcuni provenienti da attività commerciali come i parrucchieri) ed i cestini sono pieni pieni.

"Nel piazzale, oltre al parco giochi e parcheggio, si trova la scuola Pablo Picasso e scendere dal bus dell' Atac e camminare vicino la spazzatura maleodorante con i bambini piccoli è molto deprimente soprattutto considerando le alte tasse/tributi che siamo costretti a pagare".

Un quadretto che purtroppo molti romani conoscono bene. "Il giorno seguente - continua la lettera - i sacchetti a terra sono stati raccolti dagli operatori dell’Ama. Nel giro di qualche ora, però, la situazione è tornata esattamente come prima".

Quello della spazzatura abbandonata accanto alle campane per la raccolta della plastica e del vetro è un problema che i cittadini delle Torri conoscono bene. La causa è nota: al netto dei disservizi Ama (che pure in qualche caso ci sono), i soliti furbetti del quartiere preferiscono lasciare la spazzatura dove capita anziché cimentarsi nella raccolta differenziata porta a porta. Le segnalazioni arrivate in redazione sono decine, i punti critici sono più che noti. Da qui la domanda: perché non sanzionare chi sbaglia?

"Perché - prosegue la lettera - non indagate per individuare gli incivili che quasi una volta al giorno gettano un sacco aperto e pieno di spazzatura vicino la campana del vetro nel parcheggio ad uso della scuola e del parco giochi? Tale comportamento è assolutamente illegale ed oltre ad essere fonte di degrado e possibile causa di infezioni (dovuto anche dall' avvicinarsi di animali e topi), aumenta la sensazione dell'abbandono della zona e del menefreghismo delle Istituzioni. Individuate gli incivili e fategli pagare anche le spese che state sostenendo per raccogliere i loro rifiuti perché non ritengo giusto che dobbiamo continuare a pagare sempre noi con le tasse”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

  • Coronavirus, a Roma 135 nuovi casi: sono 195 in totale nel Lazio. I dati Asl del 23 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento