TorriToday

Polisportiva Borghesiana, il settore volley femminile ricomincia da Prima e Seconda divisione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Il settore del volley femminile della Polisportiva Borghesiana si era fermato a maggio scorso con la sfortunata retrocessione dalla serie C alla D. La società, però, ha deciso di fare un altro passo indietro per costruire delle basi ancor più solide. La nuova responsabile del settore volley Giuliana Montaldi, che ha preso il posto del neo consigliere municipale Stefano Criscuolo, spiega i motivi della scelta. «Volevamo ripartire da zero, ma con i prodotti del nostro settore giovanile. Abbiamo anche pensato all'inizio di provare a fare una squadra di serie D, ma poi abbiamo preferito fare così». Il fatto di "fare un passo indietro" a livello di categoria non significa assolutamente che la Polisportiva Borghesiana smobilita, tutt'altro. «Sono sicura che entrambe le squadre maggiori femminili faranno un'ottima stagione - dice la Montaldi -. Avremo ai nastri di partenza una Prima Divisione allestita in collaborazione con il Ciampino che giocherà presso il nostro impianto di Borghesiana. Per questo gruppo stiamo definendo la guida tecnica, mentre la Seconda Divisione sarà allenata dalla coppia composta da Gianluca Mariani e Luca Puja. Sono gruppi estremamente competitivi per i rispettivi campionati, spero siano protagonisti». Le prime squadre, ma non solo. Il settore femminile potrà contare su varie squadre del settore giovanile, ad iniziare dal gruppo Under 16 che sarà guidato da coach Camilla Chiodi e al quale probabilmente ne sarò affiancato un altro nell'agonistica, oltre a tutto il settore del mini volley. E il settore maschile? «Certamente avremo una squadra giovanile che sarà allenata da coach Massimo Iacono: stiamo decidendo la categoria che potrebbe essere una Under 17» conclude la Montaldi. La Polisportiva Borghesiana è pronta ad iniziare una nuova sfida.

Torna su
RomaToday è in caricamento