menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torri: fosso in via del Casale San Paolo, da giorni perdite di acqua in strada

La via è per metà competenza del Comune di Monte Compatri. Il tratto interessato dal sesto municipio è di circa 390 metri

La strada che collega il Comune di Montecompatri con Roma, nel territorio del sesto municipio, da settimane provoca allagamenti, creando disagio ai cittadini. Via del Casale San Paolo, che rientra per competenza in entrambi i comuni, necessita di manutenzione. È questa la richiesta che Fabio D’Acuti, sindaco di Monte Compatri, ha inoltrato agli uffici del sesto municipio, alla Prefettura e alla sindaca Virginia Raggi.

Nel documento, che noi di Roma Today, abbiamo potuto leggere viene riportata l’urgenza ‘di intervenire nel fosso/cunetta di via del Casale San Paolo che per 390 metri risulta di proprietà di Roma Capitale’. Alla prima richiesta, rimasta inevasa, ne ha fatto seguito un’altra, che ha subìto la stessa sorte. Intanto le condizioni della strada, con il maltempo degli ultimi giorni, sono peggiorate mettendo a rischio l’incolumità dei cittadini che da un mese ne denunciano il pericolo. “I cittadini vivono da tempo una situazione di rischio lungo via del Casale San Paolo che per centinaia di metri, a causa di un fosso, mette in pericolo la circolazione stradale, come già sottolineato anche dallo stesso sindaco D’Acuti in una lettera destinata al presidente Romanella” ha commentato Laura Corrotti, consigliera regionale Lega.

Ha concluso: “Una richiesta di intervento tempestivo da parte delle istituzioni capitoline per prevenire ulteriori disagi e pericoli dovuti alla continua fuoriuscita di acqua in una strada pubblica e percorsa quotidianamente da centinaia di cittadini”. L'assessorato ai lavori pubblici del sesto municipio ha fatto sapere: "A seguito della prima nota del sindaco di Montecompatri ho chiesto al nostro ufficio tecnico e al Simu di verificare la competenza. Lunedì mattina l'ufficio tecnico del Municipio comunicherà al sindaco e a CMRC che la strada non solo non è tra quelle in manutenzione al Municipio ma non è compresa nemmeno nel grafo toponomastica di Roma Capitale. Quindi la strada è di competenza o di CMRC o del Comune stesso di Montecompatri".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento