TorriToday

Miasmi a Colle del Sole, tremila firme in una settimana per l’esposto alla Procura 

Continua la battaglia dei cittadini di Colle del Sole per denunciare la presenza dei miasmi, di topi e zanzare

Immagine di archivio

Lottiamo tutti contro lo stesso nemico: i miasmi provenienti dal polo rifiuti di Rocca Cencia”. È con questo slogan che i cittadini di Colle del Sole stanno portando avanti la raccolta firme per presentare un esposto collettivo alla Procura della Repubblica perché “Viviamo reclusi in casa” avevano detto al nostro giornale alla vigilia del sit-in organizzato nel piazzale Ama lo scorso mese di luglio. Da allora la battaglia è diventata più serrata e al megafono si sono aggiunti i fogli per la raccolta firme. 

Miasmi percepiti fino a chilometri di distanza, la denuncia dei cittadini di Colle del Sole

Stanchi di non essere ascoltati, di essere rimpallati da un ufficio all’altro, un gruppo di cittadini di Colle del Sole ha avviato la petizione avvalorandosi anche del supporto dei comitati di quartiere limitrofi come quello di Colle del Sole, per l’appunto, ma anche Prato Fiorito, Rocca Cencia, Villaggio Prenestino e Castelverde. In meno di una settimana, la raccolta firme organizzata con banchetti in punti strategici del quartiere e delle zone limitrofe ha raggiunto oltre tremila sottoscrizioni.  “Miasmi e odori molesti caratterizzati da forte odore di pattume in marcescenza, acre, nauseabondo, acido, pungente, verosimilmente provenienti dal Polo Rifiuti di Rocca Cencia e percepiti nel raggio di svariati chilometri in modo costante e continuativo, soprattutto in tarda serata fino al mattino. La loro intensità è tale da provocare malesseri come sensazioni di vomito, nausea, cefalea, irritazioni alle mucose, costringendo la cittadinanza (tra cui migliaia di bambini e persone sensibili, quali anziani e degenti) a barricarsi in casa” si legge nell’esposto redatto dai cittadini che si sono organizzati anche in un gruppo Fb denominato: “Community del Sole - Segnalare - Condividere a Colle del Sole”.

Non solo miasmi, anche topi e zanzare

Oltre a dover fare i conti con i miasmi provenienti dagli impianti di Rocca Cencia sia di giorno che di notte, i cittadini di Colle del Sole combattono anche con disagi collaterali. “Il perdurare di tale situazione, oltre a far registrare un esponenziale aumento di animali infestanti come topi, mosche e zanzare, compromette in modo significativo la qualità dell'aria e della vita, in quanto impedisce alla cittadinanza di respirare aria salubre, di poter tenere le imposte della propria abitazione aperte e di vivere gli spazi esterni” hanno concluso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

Torna su
RomaToday è in caricamento