Domenica, 14 Luglio 2024
Borghesiana Borghesiana / Via Ponte Schiavo

Borghesiana, si sogna una pista ciclopedonale che attraverserà tutto il quartiere

Sono stati stanziati i fondi per lo studio di fattibilità

Una pista ciclopedonale che attraverserà il fosso inattivo del quartiere Borghesiana fino alla fermata della metro C. Grazie a un emendamento al bilancio presentato dal consigliere capitolino di Fratelli d’Italia, Federico Rocca, è stato previsto un finanziamento di 50 mila euro per la progettazione dell'opera. In questo modo potrà partire la redazione di un vero studio di fattibilità per capire se è effettivamente possibile realizzare una pista ciclopedonale lungo il fosso.

La ciclopedonale

L’opera proposta, nata da un'idea del presidente del consiglio del Municipio VI Le Torri, Emanuele Giuliani, e dal tecnico Francesco Smedile, volto noto della politica locale, vuole centrare diversi obiettivi. Oltre a consegnare al quartiere un percorso sicuro per arrivare alla fermata della metro C l’intento è quello di rigenerare il fosso inattivo che, di fatto, taglia a metà Borghesiana. Il progetto comprende la parte del fosso, che altrimenti arriva sotto Frascati, compresa tra via Ponte Schiavo fino, in pratica, a via Casilina, dove la pista poi si snoderà raso strada fino alla fermata dei treni.

Sono tante le strade che insistono sul fosso e che, di fatto, sono strade chiuse anche se, nel corso degli anni, si sono creati dei “percorsi” che servono per tagliare il quartiere senza dovere, per forza di cose, fare tutto il giro dell’isolato. Il fosso viene anche attraversato da persone a piedi ma è molto pericoloso. Oltre all’erba alta ed ai rifiuti, la zona, specialmente di notte, diventa un terreno fertile per i malintenzionati.

Aree gioco e tavolini

L’idea dei proponenti non si ferma, come detto, alla semplice pista. Lungo il fosso inattivo, infatti, si vorrebbero realizzare degli slarghi con giochi dedicati ai più piccoli ma anche tavoli e panchine. Si vorrebbe far diventare quest’area verde, una volta sistemata e rigenerata, un punto di incontro per i giovani del quartiere. fondamentale, per fare questo, sarà prevedere anche un sistema di illuminazione. In questo modo, tutte i palazzi e le abitazioni che affacciano sul fosso avrebbero un nuovo giardino pubblico che riqualificherebbe tutta la zona.

Progetto fondamentale

"La copertura economica – spiega, in una nota, il consigliere capitolino Federico Rocca - è fondamentale per far partire il progetto ed è il primo è insostituibile passo per poter poi finanziare la realizzazione di un'opera che cambierà la mobilità interna ad un quartiere in cui vivono più di 20000 persone".

"L’intervento – continua invece il tecnico Francesco Smedile - é davvero unico, poco costoso e molto efficace in termini di mobilità non inquinante e molto atteso soprattutto dai giovani che potranno avere a disposizione anche un importante spazio di aggregazione".

"L'idea - conclude Emanuele Giuliani  - è quella di far partire la ciclopedonale da via Ponte Schiavo e farla arrivare alla fermata Borghesiana della metro C creando un luogo sicuro e dove spostarsi liberamente. Un progetto che raccoglie le richieste dei cittadini del municipio e che siamo riusciti a portare in Campidoglio grazie a Federico Rocca che ancora una volta ha dimostrato una particolare attenzione verso le istanze del nostro territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borghesiana, si sogna una pista ciclopedonale che attraverserà tutto il quartiere
RomaToday è in caricamento