Borghesiana Borghesiana / Via Tinnura

Alto Impatto: fermati 3 pusher a Borghesiana

Gli agenti di polizia attuano una serie di controlli nelle zone del Casilino e del Prenestino. In va Tinnura un appartamento per la preparazione della cocaina

Questa volta le zone interessate dai controlli ad “Alto Impatto”, messi in atto dagli uomini della Questura di Roma, hanno riguardato le zone del Pigneto, del Prenestino, del Casilino e di Tor Pignattara. Gli agenti del reparto Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine, con i colleghi dei diversi Commissariati delle aree interessate, negli ultimi due giorni hanno fatto scattare le manette per 16 persone.

PUSHER A BORGHESIANA - I primi a finire in manette sono stati 3 pusher del Casilino. Durante un posto di controllo effettuato in zona Borghesiana, gli agenti hanno notato un uomo che, alla vista delle auto della Polizia, ha improvvisamente invertito il senso di marcia. Alcuni agenti in borghese lo hanno seguito e lo hanno visto entrare in un edificio di via Tinnura. Approfittando del cancello rimasto aperto, gli agenti sono entrati nello stabile ma nel cortile non hanno trovato traccia della persona seguita. Durante questa fase però, i poliziotti si sono insospettiti quando hanno sentito delle voci provenire da uno degli appartamenti, intuendo da alcune parole “captate” che all’interno potevano essere in corso le operazioni di confezionamento delle dosi di stupefacente.

COCAINA IN VIA TINNURA - Riusciti a farsi aprire la porta con uno stratagemma, gli agenti hanno sorpreso i tre in piena “attività”. Identificati e arrestati, ai tre, tutti romani di 21, 37 e 38 anni, sono stati sequestrati oltre 80 grammi di cocaina, materiale per il confezionamento e un bilancino di precisione, oltre ad una consistente somma di danaro presumibile provento dello spaccio. Il 21enne inoltre, trovato in possesso di 27 cartucce calibro 12, nascoste sotto il suo letto, è stato denunciato anche per detenzione di munizionamento.

PUSHER AL PRENESTINO - Altri due spacciatori sono stati arrestati al Prenestino. Fermati a bordo di uno scooter per un controllo e trovati in possesso di una modica quantità di marijuana, i due sono stati arrestati quando, a seguito della perquisizione domiciliare, sono stati rinvenuti altri 40 grammi dello stesso stupefacente, 20 grammi di cocaina e 30 grammi di  sostanza da taglio. Un sesto arresto, sempre per droga, è stato effettuato dagli agenti nella zona di Torpignattara. Questa volta a finire in manette A.M., 36enne romano. All’interno della sua auto, al momento del controllo, i poliziotti hanno trovato 85 grammi di marijuana.


LADRO D'AUTO - Nell’arco delle 48 ore altre nove persone sono state arrestate in quanto  destinatarie di provvedimenti di ripristino della misura cautelare in carcere, emessi dall’ l’Autorità Giudiziaria, per reati che vanno dalla ricettazione al furto, alla truffa agli stupefacenti e alla rapina. Assicurato alla Giustizia anche un topo ladro di auto , un algerinodi 60 anni, durante i controlli effettuati in alcuni parcheggi in zona Porta Maggiore, è stato  sorpreso a forzare un veicolo in sosta. Per lui sono scattate le manette

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alto Impatto: fermati 3 pusher a Borghesiana

RomaToday è in caricamento