Martedì, 15 Giugno 2021
Torri Via Casilina

Casilino: in manette per 10 euro

Fermato un 35enne che nella notte ha provato a rubare i soldi dal registratore di cassa di un bar - sala giochi di via Casilina. Trovato con un cacciavite in tasca dopo un tentativo di fuga

Un magro bottino che gli costerà parecchio. Finisce con l’arresto di M.R., 35enne romano, un tentativo di furto di soldi da un registratore di cassa di un bar - sala giochi di via Casilina. Durante la notte l’uomo ha iniziato a girovagare nel locale aspettando l’orario di chiusura. Approfittando dell’assenza momentanea dei due dipendenti, impegnati a riordinare il locale, si è avvicinato alla cassa, ha asportato il cassetto del registratore di cassa e, dopo averlo gettato a terra,  si è appropriato dell’unica banconota da 10 euro che era rimasta dentro. Poi con il “magro” bottino si è precipitato verso l’uscita, senza però riuscire ad allontanarsi.

PORTA CHIUSA: Pochi minuti prima uno dei due dipendenti aveva provveduto a chiudere la porta principale per assicurarsi che nessun altro avventore entrasse nel bar. I due dipendenti del locale, un nigeriano e un romeno, scoperto l’accaduto hanno chiamato il 113. Gli agenti del Commissariato Casilino, diretti dal primo dirigente Antonio Roberti, arrivati immediatamente sul posto, hanno bloccato l’uomo, mentre dopo aver aggredito i due dipendenti tentava di fuggire. Sottoposto a perquisizione, all’interno della giacca dell’uomo gli agenti hanno rinvenuto un cacciavite. Al termine degli accertamenti, M.R. è stato arrestato per il reato di rapina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casilino: in manette per 10 euro

RomaToday è in caricamento