rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Altre Torre Gaia / Via Gagliano del Capo

Villa Verde: “il mio quartiere è abbandonato”

La lettera aperta di un residente, Mario Puliafito, che ha elencato tutte criticità: strade e abitazioni allagate, mancanza di sicurezza, illuminazione spenta e carenza dei servizi Ama

Disagi continui e mancanza di servizi essenziali: Mario Puliafito, cittadino di Villa Verde, ha scritto una lettera per denunciare la situazione del suo quartiere, che, nato abusivamente circa 40 anni fa, oggi ospita circa 4mila persone. 

1555442_427343957392860_1935328052_n-3“Le strade principali, come via due Torri, via Gagliano del Capo e via del Torraccio sembrano vicoli malsani non appena cadono le prime gocce di pioggia – scrive Puliafito –. Ogni acquazzone provoca allagamenti all'interno delle abitazioni e rende le strade fiumi in piena. Nato 40 anni fa, questo quartiere ha raggiunto, anno dopo anno, circa 4 mila abitanti. Non abbiamo mai alcun riscontro dalle varie amministrazioni che si sono succedute, non solo in merito ai disagi sofferti dagli abitanti di Villa Verde, ma anche per le molte altre criticità del territorio. Sembra quasi impossibile, ma spesso persino la luce diventa un ‘lusso’:  viene spenta l'illuminazione stradale lasciando la popolazione al buio ed alla mercé di tanti furbi che puntualmente ne approfittano per affari poco leciti. 

Esiste una mancanza di programmazione e di volontà delle amministrazioni, che i cittadini di Villa Verde e delle zone limitrofe non intendono più tollerare.  Manca la sicurezza nelle scuole e nelle strade, sporche a causa della carenza estrema dei servizi dell’Ama, senza marciapiedi e impercorribili per la mancanza di un piano di viabilità, senza semafori e segnaletica, che, quando piove, diventano fiumi in piena, lasciate spesso al buio e piene di buche.

1504070_427343500726239_1576905201_n-2Passano gli anni, cambiano le amministrazioni, comitati, consorzi e il quartiere rimane abbandonato a se stessa, pur avendo nel Municipio persone che abitano proprio a Villa Verde. Problemi e disagi ormai noti a tutti che i residenti hanno più volte fatto presente ai vari assessori, nella speranza che succedesse qualcosa. Invece è un continuo scarico di responsabilità: i residenti non sanno più a chi rivolgersi. Chiediamo, che le istituzioni trovino soluzioni immediate ed efficaci. Intanto, ieri mattina, per le piogge cadute, era anche possibile fare il bagno alla fermata della linea Atac 053, senza pagare il biglietto: madre natura offriva il servizio gratuitamente”.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Verde: “il mio quartiere è abbandonato”

RomaToday è in caricamento