Martedì, 16 Luglio 2024
Altre Torre Gaia / Via dell'Archiginnasio

Tor Vergata: dopo l’appello dei ciclisti, autovelox mobili lungo via dell'Archiginnasio

"Chiederò un tavolo di confronto tra Municipio VI, Università, cicloamatori e vigili urbani", spiega l'assessore alla Mobilità e allo Sport, Vittorio Alveti

Importanti novità per i ciclisti che quotidianamente animano le strade di Tor Vergata: da qualche giorno infatti i vigili urbani hanno posizionato autovelox mobili lungo via dell'Archiginnasio al fine di monitorare la velocità delle vetture e incrementare le misure di sicurezza stradale, dopo la scomparsa di Domenico Calabrò, investito da un’auto oltre un mese fa e le richieste delle associazioni sportive.

“Non è una questione di facile soluzione – precisa Vittorio Alveti, assessore alla Mobilità e allo Sport del VI Municipio –. A mio giudizio, è importante chiudere le strade per permettere il passaggio dei ciclisti, anche se questa possibilità, sperimentata anche negli ultimi anni di domenica mattina, comporterebbe un notevole impiego di vigili urbani per il controllo della viabilità. 

Ho intenzione di chiedere un tavolo di concertazione tra Municipio, Università, associazioni di ciclisti e vigili urbani. Tuttavia questa iniziativa non risolverà il problema dei cicloamatori, che non possono continuare a girare in gruppo lungo un'arteria di scorrimento veloce. Sono ‘ciclisti di strada’ e non vogliono una pista ciclabile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor Vergata: dopo l’appello dei ciclisti, autovelox mobili lungo via dell'Archiginnasio
RomaToday è in caricamento