Altre Tor Vergata / Viale dell'Archiginnasio

Tor Vergata, Cremonesi: “I ciclisti non rispettano il codice della strada”

"Gli autovelox faranno arrabbiare ancora di più gli automobilisti e non risolveranno il problema dei cicloamatori", spiega l'ex consigliere municipale del Pd

A seguito dell’incontro tra i gruppi sportivi di Roma e il presidente del Municipio, Fabrizio Cremonesi, ex consigliere del Pd e autista dell’Atac, spiega perché i mezzi messi in campo dall’Amministrazione periferica non sono sufficienti per risolvere la situazione.

I ciclisti all’inizio di agosto sono stati dal presidente Marco Scipioni per fare il punto della situazione sulle misure di sicurezza: il Municipio ha garantito loro autovelox mobili e presenza dei vigili urbani. Cosa ne pensa?

Gli autovelox faranno arrabbiare ancora di più gli automobilisti e non risolveranno il problema dei cicloamatori perché sono misure temporanee. Qualcuno si è fatto mai la domanda: “Il codice della strada permette ai gruppi di ciclisti di percorrere strade interquartiere?”. Si immagina se lo stesso ragionamento si facesse anche su viale dei Romanisti o su qualsiasi viabilità dello stesso tipo?. ciclisti-torvergata

Tor Vergata ha un problema di sicurezza solo per i ciclomotori o anche per le automobili e per i numerosi autobus che percorrono quel tragitto?

Ecco questo è il punto: la sua domanda evidenzia la serie di problematiche esistenti. Le strade vengono percorse da gruppi di ciclisti che credono di avere un circuito privato. Il problema non sono i cilisti,  ma con i gruppi che si organizzano per svolgere l'allenamento.

E come autista dell’Atac quali difficoltà ha riscontrato?

Il non rispetto del codice della strada da parte dei ciclisti, che spesso indossano anche le cuffiette e non riescono a sentire i rumori esterni. Se i vigili iniziassero, come in altri Paesi, a far rispettare il complesso di norme anche ai cicloamatori, non sarebbe male.

Sono state avanzate proposte in merito a questa questione nella passata consiliatura?

La passata Amministrazione non ha mai voluto affrontare una discussione aperta in Consiglio, ma la Giunta ha preso una decisione in autonomia, chiudendo una domenica al mese le strade di Tor Vergata, da maggio a settembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor Vergata, Cremonesi: “I ciclisti non rispettano il codice della strada”

RomaToday è in caricamento