Sabato, 24 Luglio 2021
Altre Tor Vergata / Via Casilina

Rissa tra rifugiati politici a Tor Vergata: sette arrestati

Si tratta di due nigeriani e cinque afghani. La rissa sarebbe scoppiata per futili motivi e non è degenerata solo per l'intervento dei carabinieri. Alcuni dei rifugiati sono stati medicati al policlinico Tor Vergata

Una mega rissa è scoppiata attorno alle 10 di ieri mattina all'interno del Centro di accoglienza temporanea per rifugiati politici, Cooperativa Casa della pace Giovanni Paolo II, in via Casilina 1670, in zona Tor Vergata a Roma.

A venire alle mani cittadini di diversa provenienza, soprattutto africana ed afgana. La rissa sarebbe iniziata pare per futili motivi, sembrerebbe legati alla difficile convivenza tra immigrati provenienti da diverse nazioni. La rissa, che in tutto ha coinvolto una ventina di immigrati, è stata sedata solo grazie all'intervento dei carabinieri di Frascati e di Tor Vergata, allertati dal direttore del centro che aveva perso il controllo della situazione

I carabinieri hanno arrestato sette di loro, due nigeriani e 5 afghani di età tra i 18 e i 23 anni, per rissa aggravata. Alcuni dei partecipanti alla rissa hanno riportato contusioni medicate al Policlinico Tor Vergata e subito dimessi. Gli arrestati sono già stati trasferiti a Regina Coeli.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa tra rifugiati politici a Tor Vergata: sette arrestati

RomaToday è in caricamento