Mercoledì, 28 Luglio 2021
Altre

Corcolle, il mondo della cultura dice "No" ai rifiuti vicino Villa Adriana

Il principe Barberini insieme ad altri esponenti nel mondo culturale, come Albertazzi e Franca Valeri, si oppone alla realizzazione della discarica vicino la storica villa

La cultura fa muro contro la scelta di costruire una discarica a Corcolle non lontano da Villa Adriana a Tivoli. A guidare la protesta è il principe Urbano Barberini, insieme al quale si sono schierati attori come Giorgio Albertazzi e Franca Valeri, Accademici dei Lincei, rappresentanti del Fai, del Wwf, dell'Unesco, di Italia Nostra. "È insopportabile che si costruisca una discarica vicino a Villa Adriana", ha detto in un video-messaggio Giorgio Albertazzi, che interpretò l'imperatore Adriano proprio nel teatro di villa Adriana, alla conferenza nella sede della Stampa estera dal titolo 'Salviamo Villa Adriana' organizzata da Barberini. Presenti anche Franca Valeri, il presidente della commissione nazionale italiana per l'Unesco Giovanni Puglisi, Sofia Bosco Martinez (Fai), il presidente di Italia Nostra Carlo Ripa di Meana, l'ex assessore capitolino alla Cultura Umberto Croppi, sindaco di Tivoli Carlo Gallotti e tanti altri.

"Nel destino di Roma ci sono le invasioni barbariche - dice Franca Valeri - Spetta a noi imbracciare scudi e lance per difendere il diritto alla bellezza e alla cultura, per difendere Villa Adriana". Il principe Barberini ha commentato: "I nostri scudi e le nostre lance sono le nostre penne, le nostre parole e i nostri atti legali. Oggi dal mondo della cultura prende il via la Rivoluzione degli Educati contro lo scempio dei beni culturali italiani". Della questione si sono occupati anche giornali stranieri come Le Monde, Daily Telegraph e Guardian.

Il sindaco di Tivoli ha annunciato: "Come azione dimostrativa di protesta siamo pronti ad organizzare la chiusura delle strade di accesso ai siti archeologici. Non vogliamo che alle centinaia di migliaia di turisti che ogni anno arrivano da tutto il mondo rimanga il ricordo dei rifiuti e dei miasmi". Al termine dell'iniziativa, hanno aderito alla mobilitazione per 'Salvare Villa Adriana' anche tre istituti di cultura, tre accademici dei lincei, Fausto Zevi, Adriano La Regina (Istituto nazionale di Archeologia e Storia dell'Arte) e Paolo Sommella (Istituto nazionale Studi Romani). (Fonte Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corcolle, il mondo della cultura dice "No" ai rifiuti vicino Villa Adriana

RomaToday è in caricamento