Lunedì, 26 Luglio 2021
Altre Via di Lunghezzina

Immondizia e meretrici su via di Lunghezzina

Una fervida attività di prostituzione durante tutte le ore della giornata in via di Lunghezzina. Meretrici tra immondizia e materassi

Un mercato fervido. Un’attività di meretricio che si protrae dalle prime ore del mattino sino all’imbrunire. E’ quanto possibile assistere in via di Lunghezzina, strada di collegamento tra i quartieri di Giardini di Corcolle, Castelverde, Villaggio Prenestino e Lunghezza. Un lungo vialone alberato molto transitato dalle automobili che accedono alla bretella dell’autostrada A24 proprio da dal casello di via di Lunghezzina. Un passaggio di collegamento che vede ad ogni ora del giorno decine di prostitute praticare la loro attività di meretricio favorite dai campi che si diramano da una parte all’altra della strada, dove possono appartarsi con i clienti senza essere osservate. Il tutto ai margini di piccole piazzole ricavate ai bordi della strada dove, oltre alle mestieranti più antiche del mondo e alle automobili di turno parcheggiate, fanno capolino diversi cumuli d’immondizia, tra i quali frigoriferi, copertoni, inerti e decine di materassi che rendono sempre più la via la regina del mercato del sesso diurno dell'VIII Municipio.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immondizia e meretrici su via di Lunghezzina

RomaToday è in caricamento