Martedì, 18 Maggio 2021
Altre Ponte di Nona / Via Don Ruggero Caputo

Colle degli Abeti: degrado e inciviltà in prossimità dei cassonetti

"Abbiamo la nuova disciplina olimpica del 'lancio dei sacchetti'", spiega Verdicchio, presidente del comitato di quartiere, che aggiunge: "Chiediamo un intervento urgente, serio, incisivo e duraturo e un periodo di controllo"

Le immagini dei cassonetti in via Corti e in via Caputo

Buste colme di rifiuti, cassette di plastica e sporcizia a ridosso delle abitazioni: questa la situazione nelle postazioni dei cassonetti a via Piero Corti e di via Don Ruggero Caputo, Colle degli Abeti. A denunciare le condizioni in cui versano le strade e l’inciviltà dei cittadini delle zone limitrofe è Federico Verdicchio, presidente del comitato di quartiere. 

“Le foto, seppur di pessima qualità, risalgono alle ore 6.20 di questa mattina e testimoniano la grave situazione in cui versano le postazioni dei cassonetti di via Piero Corti e di via Don Ruggero Caputo a Colle degli Abeti – spiega Verdicchio –. Purtroppo non si tratta di una casualità ma della regola,  determinata da diversi fattori, tra cui lo scarso senso civico ed educazione dei cittadini, soprattutto di quelli dei quartieri limitrofi insofferenti alla raccolta ‘porta a porta’, propensi a scaricare tale insofferenza lungo il percorso ed inclini alla nuova disciplina olimpica del ‘lancio del sacchetto’; l’attività di raccolta insufficiente; l’assenza di controllo e l’esiguo numero di cassonetti (soprattutto dell'indifferenziata)”.

cassonetti in via Don Ruggero Caputo-2“Le postazioni indicate sono collocate agli estremi del quartiere e vengono utilizzate oltre che dai residenti anche da quelli di altre zone e soprattutto dai cittadini di passaggio provenienti per lo più da altri quartieri in cui c’è il ‘porta a porta’– prosegue il presidente del comitato –. Non è possibile continuare in questo modo: chiediamo un intervento urgente, serio, incisivo e duraturo per ripristinare una situazione decorosa e sana e per evitare il ripetersi di tali fenomeni e, in particolare, la pulizia immediata delle aree e l’incremento della frequenza; un periodo di sorveglianza volto a sanzionare e scoraggiare i comportamenti incivili, comprese le attività di svuotamento cassonetti; un aumento dei cassonetti soprattutto dell'indifferenziata, considerato che i cassonetti  sono stati ridotti sensibilmente nell'ultimo periodo per motivi non facilmente comprensibili a persone di buon senso e, infine, chiediamo maggiori controlli per la raccolta ‘porta a porta’ nelle zone dove è prevista e la sanzione dei comportamenti scorretti".

TOMBINI OSTRUITI TRA VIA GORGA E VIA MELLOTTO – “Su segnalazione dei residenti, chiediamo inoltre un controllo dei cantieri edili situati proprio di fronte ai cassonetti di via Corti, tra via Gorga e via Mellotto, in prossimità della fontanella pubblica – conclude Verdicchio –. Infatti, sono state notate attività di pulizia delle betoniere di cemento proprio nello spiazzo adiacente alla fontanella con relativa otturazione delle limitrofe caditoie. Nel sopralluogo mattutino ho potuto verificare che due tombini posti di fronte alla fontanella non riuscivano a smaltire la poca acqua piovana presente, segno che effettivamente sono otturati. In caso di pioggia forte la strada è pertanto destinata ad allagarsi in conseguenza di comportamenti dolosi. Oltre a sanzionare tali comportamenti ove accertati, i responsabili dovrebbero anche provvedere a loro spese alla pulizia delle caditoie”.
 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colle degli Abeti: degrado e inciviltà in prossimità dei cassonetti

RomaToday è in caricamento