TiburtinoToday

V Municipio: presentazione del candidato Alessandro Proietti

Sono intervenuti: Luciano Ciocchetti, Pietro Sbardella, Ignazio Cozzoli, Mauro De Bosi, Giovanni Libanori, Riccardo Rocchi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Si è tenuto l'evento di presentazione ufficiale di Alessandro Proietti, candidato, nella lista dell'Udc, al consiglio del V municipio nelle elezioni amministrative del 2013. A sostegno del candidato sono intervenuti: Luciano Ciocchetti, Vicepresidente della Regione Lazio, Pietro Sbardella, Consigliere regionale, Ignazio Cozzoli, segretario romano dell'Udc, Mauro De Bosi, Vicepresidente dell'Ater di Roma, Giovanni Libanori, Consigliere di amministrazione della Cotral Spa, Riccardo Rocchi, Consigliere comunale di Olevano Romano. "La figura di Alessandro Proietti è un chiaro esempio della possibilità di ricostruire una politica diversa che valorizzi i quartieri periferici, dando loro pari dignità rispetto agli altri quartieri" ha dichiarato Luciano Ciocchetti. Ignazio Cozzoli si è associato a queste considerazioni, sottolinenando quanto le giovani leve come Proietti siano fondamentali per rinnovare la politica, sostenuto da Riccardo Rocchi: "Non bisogna fare l'errore di demonizzare la politica tout court a causa del pessimo comportamento di alcuni personaggi, ma proporre un rinnovamento della politica con ragazzi giovani e rispettosi delle regole come il candidato in questione". Giovanni Libanori, invece, ha messo l'accento sulle problematiche della mobilità: "Sono sicuro che Alessandro Proietti, qualora venisse eletto, s'impegnerà fattivamente ad affrontare prioritariamente le tematiche che riguardano il trasporto viste le esigenze di un territorio come quello del V municipio, ad alta densità abitativa". Il candidato ha concluso ringraziando il Vicepresidente Ciocchetti per il sostegno e i numerosi cittadini intervenuti: "Sono cresciuto in questo quartiere che da troppo tempo vedo abbandonato a se stesso. Mi impegnerò a dare voce alle istanze di tutti i giovani come me a cui questa crisi sta togliendo la voglia di sperare per costruire insieme un domani diverso e migliore".

 
Torna su
RomaToday è in caricamento