TiburtinoToday

Caso Basf, Tredicine: "Azienda vada in luogo idoneo"

"I danni che sta provocando ai cittadini sono ingenti in termini di inquinamento e qualità della vita"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

L'autorizzazione integrata ambientale concessa all'industria chimica che avvelena gli abitanti di Ponte di Nona, Settecamini e Case Rosse, deve essere immediatamente revocata".

Così in una nota il presidente della commissione Politiche sociali di Roma Capitale Giordano Tredicine ha commentato il blitz dei vigili in un'industria nella periferia di Roma.

"Non capisco come la Provincia abbia potuto rilasciare tale licenza ad una fabbrica che si trova a soli 68 metri dai quartieri residenziali - ha aggiunto - I danni che sta provocando ai cittadini sono ingenti in termini di inquinamento e qualità della vita. Per questo auspico che l'industria venga delocalizzata al più presto in un luogo idoneo". "Ci tengo a ringraziare la Polizia Locale di Roma Capitale per l'importante lavoro svolto durante il sopralluogo che ha finalmente messo in luce i gravi problemi che i fumi tossici stanno causando a 120 famiglie che abitano in quella zona. Presto mi recherò personalmente a Ponte di Nona - ha concluso Tredicine - per verificare la situazione e ascoltare le richieste dei cittadini della zona". (Fonte Ansa)

Torna su
RomaToday è in caricamento