menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La chiusura della via Tiburtina la mattina dello scorso 23 luglio 2020

La chiusura della via Tiburtina la mattina dello scorso 23 luglio 2020

Incidente mortale sulla Tiburtina: Ama non pulisce e la strada resta chiusa cinque giorni

La riapertura del tratto di consolare prevista per il pomeriggio di lunedì 27 luglio. Il sinistro in cui ha perso la vita un 51enne la notte fra il 22 ed il 23 luglio scorsi

Sono arrivati la mattina di lunedì 27 luglio per pulire i detriti e mettere in sicurezza il tratto di strada interessato da un incidente mortale. Era infatti la notte fra il 22 ed il 23 luglio scorsi quando, nel corso di un grave sinistro nel quale ha perso la vita un automobilista di 51 anni, Roberto Chiappi, un tratto di via Tiburtina che si trova nella zona industriale del IV Municipio, fra gli svincoli del Grande Raccordo Anulare e Settecamini, venne chiuso per il mancato intervento di pulizia da parte di Ama. 

Cinque giorni nei quali gli automobilisti che hanno viaggiato in direzione fuori Roma hanno dovuto fare i conti con una deviazione inaspettata, con inevitabile aumento del traffico (aspetto reso meno complicato dalla bassa densità di mezzi in transito causa ferie estive e cittadini in smartworking per le disposizioni conseguenti all'emergenza Coronavirus). 

A distanza di quasi una settimana la mattina di lunedì sono cominiciate da parte di Ama, nonostante le segnalazioni degli automobillisti ed i solleciti della Polizia Locale di Roma Capitale, le operazioni di pulizia del tratto di via Tiburtina che si trova al civico 1325. Disagi attutiti dal tratto di via SR5 interessato dalla chiusura, che si trova all'altezza di una corsia laterale con un impianto semaforico per l'inversione di marcia, sul quale è stato convogliato il traffico, ma che non hanno evitato di creare disagi agli automobilisti. 

Dopo diversi solleciti stamattina l'intervento di pulizia da parte di Ama, con la riapertura della strada prevista a partire dal pomeriggio di lunedì 27 luglio.  

Una situazione che non interessa solo il quadrante nord est della Capitale, ma la maggior parte delle zone di Roma. Un copione già visto, che già in passato aveva proposto gli stessi tempi di attesa e riapertura della strada, come ad Ostia nel novembre dello scorso anno, e Colle Salario il successivo mese di dicembre.

Stessa scena, con tempi di attesa più ristretti, anche su via del Fosso dell'Osa, a Villaggio Prenestino, con la principale strada del quartiere del Municipio delle Torri chiusa tre giorni per la pulizia del manto stradale dove si era verificato un incendio che aveva interessato un mezzo dell'Ama. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento