menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una tenda al parco Rossa: "Senza controlli ognuno si sente libero di fare ciò che vuole"

La sicurezza monitorata dai cittadini con i gruppi whatsapp

Autoveicoli abbandonati e accampamenti “bizzarri”. La percezione della sicurezza qui nel quartiere Settecamini continua a vacillare e i residenti continuano a vigilare le strade con la rete creata attraverso i gruppi Whatsapp.

La tenda accampata al parco Guido Rossa

Da qualche giorno, all’interno dell’area verde del parco Guido Rossa, giace indisturbata una tenda abitata da due cittadini stranieri che hanno fatto del parco pubblico la propria dimora. Non appena la tenda è stata montata è iniziato il tam tam tra i gruppi whatsapp creati dall’associazione Settecamini Quartiere di Roma durante il mese di novembre dello scorso anno. Questi gruppi contengono centinaia di iscritti, tutti residenti del quartiere che costantemente si aggiornano su spostamenti e avvistamenti che possono risultare “sospetti”.

"Vigiliamo e ci informiamo a vicenda"

“Facciamo quello che dovrebbero fare gli organi competenti – ha spiegato Michela Esposito, vice presidente dell’associazione Settecamini Quartiere di Roma –vigiliamo e ci informiamo a vicenda”. Esposito ha aggiunto: “La mancanza di controllo, e quindi di sorveglianza, crea una conseguenza importante: ognuno agisce come meglio crede e i risultati poi sono sotto gli occhi di tutti”. Qui nel quartiere alcune strade sono ancora al buio nonostante le segnalazioni dei cittadini e dell’associazione stessa. Non solo, sono stati i cittadini a segnalare la presenza di veicoli abbandonati che poi si è scoperto essere sequestrati o rubati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento