menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Centro sportivo Valentina Caruso - Immagine di archivio

Centro sportivo Valentina Caruso - Immagine di archivio

Settecamini, deserti i bandi per i centri sportivi del quartiere. Il Campidoglio lavora a un piano b

Per il centro "De Gregorio" ci sarà una procedura ristretta per chi ha manifestato interesse all'impianto

Deserte le due gare per l’affidamento dei centri sportivi a Settecamini pubblicate lo scorso dicembre. E se per il centro De Gregorio alcune realtà hanno almeno manifestato interesse, lo stesso non si può dire per il “Valentina Caruso”: per quest’ultimo che il Campidoglio sta lavorando ad un piano b che potrebbe essere annunciato già nelle prossime settimane. 

Per il centro sportivo De Gregorio una procedura ristretta

“Durante la fase di gara, alcune realtà hanno scritto al dipartimento manifestando interesse per il centro sportivo De Gregorio – ha spiegato al nostro giornale Angelo Diario, presidente della commissione sport e cultura del Campidoglio – Nel caso specifico, si sta ipotizzando una procedura ristretta. Ciò vuol dire che gli uffici inviteranno i diretti interessati ad un incontro con lo scopo di discutere su nuove procedure e assegnazioni”. Nulla di fatto invece, per ora, riguardo il centro sportivo “Valentina Caruso” dedicato ad una giovane residente del quartiere, scomparsa da pochi anni. “In questa fase si stanno rivedendo i parametri – ha aggiunto Diario – e nelle prossime due settimane ci saranno ulteriori sviluppi ma a differenza del centro “De Gregorio” non c’è stata nessuna manifestazione di interesse da parte di società”. 

Una mozione per i prossimi bandi. Diario: "Tener conto della localizzazione delle strutture"

Intanto, nei prossimi giorni nell’aula consiliare del Campidoglio arriverà una mozione a firma di Diario per chiedere, nella redazione dei bandi futuri inerenti i centri sportivi, di tenere presente la localizzazione delle strutture nel determinare il valore di concessione e la tipologia di discipline sportive che si svolgono all’interno. "A noi non interessano le vicende burocratiche e amministrative, chiediamo la riapertura dei centri sportivi perché non è pensabile che questo quartiere debba essere relegato al nulla. Non abbiamo nessun posto che crei aggregazione" ha detto Michela Esposito presidente del comitato Settecamini e dintorni.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento