rotate-mobile
Settecamini San Basilio / Via Tiburtina, 1163

Municipio IV: il documento contro la violenza sulle donne mette tutti d’accordo

Firmato dai capigruppo di via Tiburtina 1163, nella mattina di giovedì

I capigruppo del IV Municipio votano compatti un documento scritto da Carla Corciuoli Cortibelli – consigliera di centrosinistra – per sottoscrivere l’impegno di tutti a contrastare la violenza sulle donne, in ogni sua forma. “Sono molto orgogliosa” ha commentato la consigliera a margine della votazione, avvenuta nella mattina di giovedì in via Tiburtina 1163. Nella stessa giornata, Massimiliano Umberti e Annarita Leobruni, rispettivamente presidente e vice presidente del Municipio, hanno partecipato all’evento organizzato da Società Autostrade presso l’Istituto Istruzione Superiore Croce Aleramo.

“L’ufficio di presidenza, la conferenza dei capigruppo e l’intero consiglio municipale del IV Municipio commemorano le tante vittime della  violenza maschile e, nel loro ricordo, si impegnano ad attuare azioni di contrasto e di supporto per garantire il diritto di tutte le donne alla loro libertà a vivere in una società di pari opportunità e di rispetto”. Questo l’impegno dei capigruppo del Municipio IV assunto il 25 novembre, giornata internazionale del contrasto alla violenza sulle donne.

Nel documento vengono presentati i dati: “Da inizio anno sono più di 90 i femminicidi, circa il 42% per cento delle persone uccise nel 2021, un terribile tasso in crescita. Infatti  nel 2017 le donne massacrate furono il 35,2% del totale, nel 2018 sono salite al 39,3% ,  nel 2020 hanno raggiunto il 40,6% dopo la contrazione al 35% del 2019. Per prevenire e contrastare la violenza di genere occorre che le istituzioni siano sempre vigili nel non tollerare e a condannare sempre episodi di violenza o discriminazione verso le donne; che sostengano gli impegni previsti dalla “Carta Europea per l’uguaglianza e la parità delle donne e degli uomini in tutti i contesti”.

Infine: “Occorre garantire un Centro antiviolenza in ogni Municipio, cooperare con le associazioni specifiche che operano sui territori, attuare campagne  di prevenzione e sensibilizzazione di carattere formativo con le scuole. Ma principalmente occorre diffondere la cultura delle pari opportunità, il rispetto e la centralità delle donne in tutti i consessi, contrastando l’abuso che viene fatto del corpo femminile in pubblicità, sostenendo progetti che favoriscano una nuova cultura improntata sul rispetto di ogni persona,  adottando tutte le forme di prevenzione, di aiuto e di sostegno verso le donne oggetto di violenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio IV: il documento contro la violenza sulle donne mette tutti d’accordo

RomaToday è in caricamento