rotate-mobile
Settecamini Settecamini / Via di Settecamini

Settecamini, giungle sui marciapiedi: i cittadini chiamano ma il Comune non risponde

Una nuova richiesta di intervento da parte del comitato per lo sfalcio dell’erba tra le strade del quartiere

Ancora nessun intervento di sfalcio e le strade di Settecamini continuano a sembrare una giungla. Nei giorni scorsi, dopo altre richieste da parte del comitato di quartiere, una nuova istanza indirizzata all’amministrazione municipale e comunale per chiedere il diserbo dei marciapiedi. Per ora, però, tutto tace e la preoccupazione degli abitanti è che nell’erba alta si possano nascondere animali. Le condizioni in cui versa il quartiere sono le stesse in cui da mesi ormai sono abbandonati molti altri quartieri del quarto municipio.

“Sono stati avvistati dei serpenti, addirittura in prossimità della scuola ‘Nidi nel verde’ ed è mancato poco che non entrassero nei locali scolastici. E se succedesse di nuovo? Bisogna aspettare la tragedia per intervenire?”. È questo il commento di Khaty Crimeni, presidente del comitato di quartiere che ancora una volta ha richiesto l’intervento delle istituzioni: “Basta con lo scaricabarile tra Comune e Municipio, bisogna rispettare le competenze perché non devono essere i cittadini a pagarne le conseguenze” ha concluso.


Tra le strade che necessitano interventi urgenti: da via Colli sul velino, fino a via Labro passando per il parco di via Montenero Sabino e ancora in via di Casal Bianco (dalla chiesetta storica del '700 fino alla rotatoria di Marco Simone). Non solo, anche via di Settecamini, via Carlo Cassola e viale Bertolucci, per citarne alcune, con via Santa Maria dell’Olivo e via Quintiliolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settecamini, giungle sui marciapiedi: i cittadini chiamano ma il Comune non risponde

RomaToday è in caricamento