rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Settecamini San Basilio / Via Tiburtina, 1163

Lavori per il raddoppio: chiusi tutti i cantieri del primo tratto di via Tiburtina

Nei prossimi giorni verrà apposta la segnaletica orizzontale definitiva

Procedono i lavori per il raddoppio della via Tiburtina, sul territorio del Municipio Roma IV. Nella mattina di mercoledì sono stati chiusi i cantieri del primo tratto della via consolare con la realizzazione dell’asfalto nel tratto compreso tra via Brandizzi Gianni e Rebibbia. “Entro la fine del mese di febbraio – ha anticipato a Roma Today il minisindaco Massimiliano Umberti – chiuderemo anche i cantieri del tratto T2”. 

Il miracolo della Ryder Cup

Lo svolgimento della Ryder Cup negli impianti sportivi di via Marco Simone è una manna dal cielo per il tiburtino. Già perché grazie alla competizione mondiale che avrà luogo a Roma il prossimo anno, anche i lavori del raddoppio della via Tiburtina – da percorrere necessariamente per sportivi e ospiti – hanno subito uno scossone. A questo si aggiunge l’impegno che il sindaco Roberto Gualtieri e l’assessora ai lavori pubblici del Comune di Roma, Ornella Segnalini avevano preso davanti ai cittadini, a Rebibbia, durante la presentazione del cronoprogramma per chiudere tutti i cantieri che da troppi anni, ormai, mettono in ginocchio gli abitanti dei quartieri a ridosso della via Tiburtina, costretti a passare ore nel traffico.

Il prossimo step: la chiusura del T2

E fino ad ora, parte dell’impegno è stato mantenuto nonostante le scoperte archeologiche, a seguito degli scavi, abbiano rallentato alcuni processi. È il caso del ponte di Prato Lungo – nell’omonimo quartiere – che è stato arginato attraverso l’interramento della struttura e la costruzione di un ponte sopraelevato, su cui fino ad ora sono stati posti sette di ventuno pali. “Procederemo a ritmo spedito anche per il ponte” ha assicurato Umberti - precisando la necessità che l’azienda dei sottoservizi esegua velocemente degli interventi. Intanto con l’asfalto nel tratto di strada tra via Brandizzi Gianni e Rebibbia, il primo tratto può dirsi concluso. Bisognerà attendere il prossimo mese di febbraio per la chiusura del T2, ovvero il tratto della via Tiburtina che arriva all'altezza della zona industriale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori per il raddoppio: chiusi tutti i cantieri del primo tratto di via Tiburtina

RomaToday è in caricamento