TiburtinoToday

Settecamini e la rabbia contro l'amministrazione: "I nostri figli bimbi di serie b"

La rabbia di Settecamini esplode per l'Epifania: "I nostri figli sono bambini di serie b?"

“Speravamo che almeno per la festività dell’Epifania l’amministrazione si ricordasse dei nostri bambini”. Siamo a Settecamini, e a parlare è Patrizia Accorinti, vice presidente del comitato di quartiere che non solo segnala l’assenza di centri di aggregazione sul territorio ma anche la mancata organizzazione di eventi per coinvolgere i piccoli cittadini. L’unico evento promosso dal Municipio Roma IV è stata una festa (il 29 dicembre ndr) che si è svolta presso il centro anziani, sola realtà funzionante di Settecamini.

Già perché sia il centro culturale che il centro sportivo del quartiere sono chiusi ormai da tempo lasciando “orfani” i bambini del quartiere di qualsiasi occasione di incontro. “Ne lo scorso anno, ne quest’anno è stato realizzato un albero di Natale” ha continuato Accorinti, infatti all’allestimento di un ulivo in piazza Santa Maria dell’Olivo ci hanno pensato i residenti supportati dal comitato di quartiere. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal comitato toni anche più duri sull’organizzazione degli eventi e sulle location scelte dall’amministrazione: “Non è possibile che fin dall’8 dicembre le iniziative si svolgono quasi tutte a largo Beltramelli, dove vive la presidente del Municipio, compreso l’arrivo della Befana in calendario per il 6 gennaio – hanno aggiunto alcuni membri del comitato – i nostri figli sono forse cittadini di serie b? E non solo, anche l’albero di Natale che Acea ha donato ad ogni municipio è stato collocato in largo Beltramelli. Adesso basta!”. Sentimenti di indignazione anche per l’organizzazione del Capodanno a Villa Farinacci: “Faremo richiesta di accesso agli atti per capire quali modalità sono state adottate per realizzare l’evento e a quanto ammonta la cifra spesa – hanno concluso – Questi soldi avrebbero potuto essere utilizzati per ristrutturare il centro culturale del nostro quartiere”.   
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento