rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Settecamini Settecamini / Via di Settecamini

Il parco Guido Rossa sprofonda nel degrado. I residenti: "I nostri figli meritano di meglio"

I genitori e l'associazione Settecamini Quartiere di Roma hanno lanciato un grido di aiuto affinché il parco Guido Rossa del quartiere Settecamini venga manutenuto e messo in sicurezza

“Il parco Guido Rossa deve essere sistemato, i nostri figli meritano di meglio”. Un grido di aiuto si è alzato dal quartiere Settecamini del Municipio Roma IV, dove residenti e associazioni hanno denunciato lo stato di degrado e abbandono in cui versa il parco. A partire dalle giostre che sono collocate all’interno dell’area verde fino alla spazzatura disseminata nella aiuole perché i cassonetti sono stracolmi o rotti “La spazzatura dobbiamo portarla a casa” hanno commentato alcune mamme.

“Abbiamo segnalato tante volte il degrado del parco – ha esordito Michela Esposito dell’associazione Settecamini Quartiere di Roma – ma fino ad ora non è stata fatta nessuna manutenzione”. Di recente le giostre del parco sono state anche giaciglio per senza fissa dimora, come accaduto nell’aprile del 2015 quando i genitori di alcuni bambini si sono rivolti alle autorità competenti per ripristinare la tranquillità all’interno dell’area e consentire ai piccoli utenti di giocare liberamente. “Da quando è stato aperto – ha continuato Esposito – dieci anni circa, è sempre stato lasciato allo sbando, alla merce’ di vandali”. Non solo vandalismo però anche deterioramento delle strutture e degli stessi giochi, come la pavimentazione, i ferri arrugginiti e le scritte che campeggiano sul legno.

parco-guido-rossa-01-2

A spiegare differenze e modalità di intervento atte a risanare il degrado dei parchi e delle aree verdi, non solo quindi del “caso di Guido Rossa”, è stato Alessandro Pirrone, assessore ai Lavori Pubblici e Manutenzione Stradale, Edilizia Scolastica, Ambiente, Sicurezza. “Esiste una differenza di catalogazione dei parchi, le aree inferiori ai 5000mila metri quadri sono di competenza municipale, quelle superiori, invece, del dipartimento tutela ambientale – ha esordito Pirrone – il municipio – ha continuato - come organo di prossimità ha avviato un censimento generale per comprendere competenze di diverso tipo, manutenzione del verde, delle giostre”.

Nello specifico ha puntualizzato: "Abbiamo inviato il carteggio inerente il parco Guido Rossa in dipartimento, aspettiamo di ottenere riscontri per avere la legittimità di chiedere a chi di competenza le dovute azioni”. Ha proseguito: "Sarà dunque il dipartimento a quantificare il lavoro da svolgere in base ai risultati che ne scaturiscono, come ad esempio quanti giochi servono, quali sono da sostituire". Ma non è tutto. "Una volta ultimato il censimento – ha concluso Pirrone – è nostra intenzione indire un bando rivolto alle associazioni per l’affidamento dei parchi e delle aree".

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il parco Guido Rossa sprofonda nel degrado. I residenti: "I nostri figli meritano di meglio"

RomaToday è in caricamento