TiburtinoToday

Settecamini: saranno i like a decidere se il centro sportivo “Valentina Caruso” merita di essere riqualificato

Il centro sportivo è chiuso dallo scorso anno, anche il centro culturale è chiuso: Settecamini è orfano di spazi di aggregazione

L’unica cosa rimasta pulita e intatta è la foto di Valentina attaccata a una delle pareti della struttura, morta nel dicembre del 2001 a soli 14 anni. È a lei che il centro sportivo del quartiere Settecamini “Valentina Caruso” è stato dedicato ed è soprattutto per restituire dignità al suo ricordo che la famiglia e i residenti da tempo si battono perché il centro torni alla cittadinanza e sia riqualificato

Le sorti del centro sportivo affidate al bando "Roma decide"

Eppure sarà un like a decidere se uno dei pochissimi luoghi di aggregazione del quartiere (al netto del centro anziani, c’è solo il centro culturale anch’esso chiuso dal 2016) potrà essere ristrutturato. Sì perché come da bando comunale “Roma Decide” le proposte “che ottengono almeno il 5% dei like complessivamente ricevuti dai progetti che ricadono nello stesso Municipio sono ammesse alla fase successiva di valutazione da parte di un Tavolo dell’Amministrazione che ne esamina la fattibilità tecnico-finanziaria”. E di certo non è finita qui: la proposta “subisce” una nuova fase: sempre nel bando si legge: “A ottobre il processo partecipativo si conclude con le votazioni finali on line, che porteranno alla formazione di 15 graduatorie, una per ogni Municipio, e di un’ulteriore graduatoria di carattere inter-municipale”. Insomma, le speranze che la proposta si trasformi in un progetto realizzato e un’opera finita sono decisamente basse. Ma può un like sostituirsi alla politica? Non dovrebbe forse essere la politica a decidere quali interventi adottare per il bene della collettività in un quartiere sprovvisto di ogni cosa che sia aggregazione?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il comitato: "Nessuno ci ascolta, non ci è rimasta altra scelta"

“Non ci è rimasta nessun’altra scelta – ha commentato al nostro giornale Michela Esposito, presidente del comitato del quartiere Settecamini e dintorni che ha presentato le proposte per concorrere al bando – da tempo ci battiamo per avere quello che ci spetta di diritto e rimaniamo sempre con un pugno di mosche in mano. Questa ci è sembrata l’unica occasione possibile di vedere il centro riaperto, le istituzioni da queste parti latitano e i cittadini perpetuano nell’abbandono”. Nel bando è stata inserita anche la proposta di riqualificazione del parco “Guido Rossa”. Anche questa aspetta di ricevere dei like perché i parchi a Settecamini sono diventati giungle e i bambini non hanno posti né all’aperto e né al chiuso dove poter giocare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento