rotate-mobile
Settecamini Settecamini / Via Rubellia

Senza caserma dei Carabinieri da quattro anni. Settecamini chiede sicurezza e presenta un esposto

I comitati e le associazioni di quartiere hanno presentato un esposto a ministeri, Comune e Municipio

I cittadini di Roma est non si arrendono: la caserma dei carabinieri di via Rubellia, a Settecamini, deve riaprire. Lo chiedono da anni e questa volta lo fanno attraverso un esposto presentato ai ministeri dell’Interno, della Difesa, al Comune di Roma, al Municipio IV e alle forze dell’ordine. A firmare il documento, lungo otto pagine, sono i comitati e le associazioni di quartiere di Casal Monastero, Case Rosse, C.A.T.T. Colle degli Abeti, La Rustica, Lunghezza, di Nuova Ponte di Nona, Sant’Alessandro, Settecamini e Villaggio Prenestino. “Se questa richiesta non venisse accolta, siamo pronti a mettere in atto forme di protesta” hanno spiegato i firmatari.

Era il novembre del 2018 quando la caserma dei Carabinieri di via Rubellia, nel quartiere Settecamini del quadrante est della città, ha chiuso per inagibilità della struttura. I carabinieri in servizio sono stati trasferiti presso la caserma di Guidonia. La chiusura della stazione – aperta nei primi anni del ‘900 - ha immediatamente scatenato l’indignazione degli abitanti che da allora ne chiedono a gran voce la riapertura. Nella zona, abitata da circa 150mila persone, mancano altri presidi. “La presenza della caserma consentiva un efficace controllo sull’intera area – si legge nell’esposto – e la sua presenza svolgeva una funzione rassicurante per i cittadini ed era un deterrente per i malintenzionati”.

A novembre dello scorso anno, i pentastellati del Tiburtino, guidati da Roberta Della Casa, hanno denunciato lo stralcio dell’opera dai progetti dell’amministrazione Gualtieri. Qualche giorno più tardi, presso il Comune di Roma, si è svolto un incontro tra le parti politiche. A margine della riunione, Massimiliano Umberti - il minisindaco del IV Municipio – ai nostri taccuini garantiva ‘I soldi per la caserma ci sono, si è trattato solo di una manovra tecnica’. Nei fatti però i lavori non sono ancora iniziati e la rabbia di associazioni e comitati aumenta ogni giorno, soprattutto in un’area vessata da furti alle auto, agli appartamenti e alle attività commerciali. L’esposto è solo una delle tante azioni compiute in questi quattro anni per chiedere il ritorno dei carabinieri a Settecamini. Nessuna resa per il quadrante est che ha già annunciato proteste qualora anche questa volta le loro richieste venissero disattese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza caserma dei Carabinieri da quattro anni. Settecamini chiede sicurezza e presenta un esposto

RomaToday è in caricamento