TiburtinoToday

Casale Caletto è troppo lontano dal IV Municipio. La proposta dei 5 stelle: "Sia annesso al V"

Il documento sarà discusso in consiglio municipale il prossimo lunedì. La Lega attacca: "Non c'è stata partecipazione dei cittadini"

Casale Caletto è una delle zone più periferiche del Municipio IV, troppo piccola per vantare la denominazione di quartiere, è geograficamente molto vicina al quartiere La Rustica che però appartiene al Municipio V. Gli abitanti di Casale Caletto burocraticamente “rispondono” al Tiburtino nonostante facciano capo ad altri luoghi di aggregazione anche perché la zona ne è sprovvista. L’unico centro culturale esistente è, difatti,chiuso. E tra carenze sociali e strutturali, i cittadini di Casale Caletto sono assolutamente ai margini della vita attiva del territorio. 

La mozione del M5s: Casale Caletto passi al V Municipio

“Presenteremo in consiglio una mozione per chiedere che Casale Caletto venga annessa al V Municipio” ha spiegato Germana Di Pietro, capogruppo Movimento Cinque Stelle raggiunta dal nostro giornale. “Con questo documento non facciamo altro che dare seguito a una volontà dei cittadini che già negli anni passati avevano chiesto all’amministrazione di “passare” al V Municipio perché è a La Rustica che hanno centri di riferimento come la parrocchia, le scuole e uffici – ha aggiunto – Il nostro intento è quello di agevolarli non danneggiarli, con il comitato di quartiere abbiamo fatto un percorso di partecipazione”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lega: "Nessuna partecipazione dei cittadini"

Di tutt’altro avviso invece il capogruppo Lega del Tiburtino che proprio nei giorni scorsi aveva invitato in municipio, durante il consiglio, una delegazione di cittadini di Casale Caletto che a gran voce chiedeva più attenzione: dalla manutenzione del verde, alla raccolta differenziata, fino alla riapertura del centro culturale, unico luogo di aggregazione di un territorio sprovvisto di ogni cosa. “E’ questo il modo di rispondere alle esigenze dei cittadini? – ha detto ai nostri taccuini Roberto Santoro, capogruppo Lega in consiglio – Durante l’ultimo consiglio era stata offerta loro disponibilità da parte dell’amministrazione e invece, come una doccia fredda, senza che nessuno dei cittadini sappia nulla di questa volontà, la maggioranza a cinque stelle decide che vengano annessi altrove”. A Casale Caletto, non esiste un vero e proprio comitato di quartiere ma un’associazione spontanea di cittadini. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento