rotate-mobile
San Basilio San Basilio / Via Francesco Paolo Bonifacio

Torraccia, atti vandalici al Miglio d’arte: divelta la statua di Fabrizio Moro

Rabbia in quartiere. L’artista: “Sono dispiaciuto ma non molliamo”

Non c’è pace al ‘miglio d’arte’: nuovi atti vandalici alla statua di Fabrizio Moro. L’opera, alta oltre due metri e realizzata in microresina da un artista campano, è stata divelta. Per tutelarla in attesa di restyling, è stata rimossa dai volontari e collocata nel magazzino di Retake Torraccia. “Valuteremo il restauro e la nuova collocazione” ha spiegato a Roma Today Giuseppe Corbellini, tra gli ideatori dello spazio verde arredato di ‘arte’. 

A settembre di due anni fa, in via Francesco Poalo Bonifacio, è ‘arrivata’ la statua di Fabrizio Moro, il cantautore romano nato e vissuto, per lungo tempo, a San Basilio, non lontano da Torraccia. A realizzarla Domenico Rispoli, artista campano ventisettenne, cresciuto a pane e arte e grande fan di Moro che ha dedicato tempo e fatiche alla realizzazione dell’opera. La statua è stata collocata lungo il ‘miglio d’arte’, la barriera antirumore lunga circa un chilometro che ospita i murale degli artisti della scuderia di Franco Galvano ‘Arte e città a colori’. 

Dal giorno della sua installazione, però, la statua di Moro ha subito numerosi atti vandalici: spesso le sono state amputate le mani che Rispoli ha prontamente sistemato. Il danno subito lo scorso 24 agosto però non può essere riparato in tempi brevi: la statua è stata divelta. “Sono dispiaciuto perché realizzare una scultura e collocarla dove si desidera non è mai facile – ha detto Rispoli ai nostri taccuini - Mi dispiace anche perché a Torraccia ci sono volontari che fanno sacrifici per manutenere l’area”. Sulle sorti della statua Corbellini: “Con l’artista valuteremo se possibile restaurarla per poi risistemarla al suo posto. Ringrazio i volontari Retake di Torraccia per averla messa al riparo”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torraccia, atti vandalici al Miglio d’arte: divelta la statua di Fabrizio Moro

RomaToday è in caricamento