TiburtinoToday

Dalla lite con i genitori all’arresto per spaccio

Tre pusher sono stati arrestati ieri: il primo è stato scoperto in seguito ad una furiosa lite con i genitori; gli altri due erano seguiti da tempo dalle autorità: oltre 500 i grammi di droga sequestrata

A seguito di una segnalazione di lite, giunta al 113, un equipaggio del Reparto Volanti della Questura è intervenuto ieri pomeriggio in, nella zona di San Basilio. Giunti sul posto i poliziotti hanno preso contatti con una donna, la quale riferiva di aver avuto una violenta lite con il figlio, 22enne, allontanatosi di casa prima dell’arrivo della Polizia. 

Dopo qualche istante arrivò anche il marito della richiedente, seguito dal figlio in evidente stato di ebbrezza. Mentre gli agenti stavano ascoltando i componenti della famiglia, per capire quale fosse il motivo del diverbio, un forte odore di hashish, proveniente dalle altre stanze della casa, ha insospettito i poliziotti.
Controllato se ci fosse qualcun altro all’interno dell’immobile, gli investigatori hanno chiesto alla donna se in casa detenesse della sostanza stupefacente. La signora però, dopo aver riferito di non saperne nulla e di non avere nulla da nascondere, ha autorizzato gli operatori al controllo degli altri vani.
 
All’interno di una scarpiera, dove venivano conservate le calzature del figlio, gli agenti hanno rinvenuto venti bustine di cellophane contenenti hashish, per un peso di quasi 400 grammi. Tra lo stupore dei genitori, il giovane  si è assunto comunque la responsabilità e la paternità di quanto rinvenuto dai poliziotti. Condotto in Commissariato il ragazzo romano, pregiudicato, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
 
Centocinquanta grammi di cocaina sono stati invece sequestrati a due pusher di San Basilio. Individuata la base di spaccio dei due, gli agenti del Commissariato di zona, sono entrati nell’abitazione controllando l’immobile. Nascosti tra la vegetazione del giardino, e nelle varie stanze della casa, gli investigatori hanno sequestrato circa 150 grammi di stupefacente,  materiale per il confezionamento e il taglio della cocaina e un bilancino di precisione. Anche in questo caso per i due, rispettivamente di 35 e 59 anni, sono scattate le manette. Messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria dovranno rispondere di spaccio e possesso di sostanza stupefacente.
 
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento