TiburtinoToday

San Cleto, ai "Parioli di San Basilio" la parrocchia si fa pop: una web radio per raggiungere i giovani

Tre appuntamenti quotidiani con interviste e commenti dalle pagine social della parrocchia di via Bernardini

Un profilo Facebook, una fanpage, un collegamento diretto dai social a wahtsapp e una web radio: la parrocchia San Cleto diventa sempre più pop. “Un modo per essere in contatto con i ragazzi del quartiere, interagire con loro e spiegargli che hanno un’altra possibilità” ha detto don Armando, collaboratore di padre Giovanni, raccontanto al nostro giornale l’impegno della parrocchia in una delle tante borgate di Roma che a ridosso della via Nomentana è nota come i “Parioli di San Basilio”.

Già perché se San Basilio balza agli onori della cronaca per essere una delle più grandi piazze di spaccio della città (oltre che fucina di attività all’interno della scuola popolare di via Gigliotti), la borgata di San Cleto, più defilata anche dal punto di vista urbanistico, può vantare una dimensione più ridotta e una esposizione minore all’illegalità; una borgata che si raccoglie intorno alla chiesa di via Bernardini tra le vie Ciaralli e Nicolai. 

Padre Giovanni (titolare della parrocchia), insieme a don Davide (vice parroco) da quindici anni hanno avviato il centro estivo per bambini e ragazzi. Da qualche tempo a supportarli nel lavoro quotidiano è arrivato don Armando, un giovane sacerdote che proviene da un territorio di confine come Casal di Principe e che a Roma si sta dottorando in comunicazione. È lui che ci apre le porte della parrocchia e spiega come l’obiettivo della web radio sia “Presentare un’alternativa ai giovani, farli sperimentare e prospettare nuove possibilità come fare il giornalista, il conduttore – ha detto – Oltre ad essere un modo per restare in contatto con loro visto che non facciamo dirette poiché siamo contrari alla presenza di immagini e video di bambini e ragazzi”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con l’iniziativa di Anspi e il supporto di una app installata sul tablet della parrocchia, tre volte al giorno, con dirette di 15 minuti dai canali social, ricche di interviste e commenti, i sacerdoti e gli animatori danno la possibilità ai bambini di interagire durante le attività del centro estivo affinché “si divertano educandosi”. Per avvicinare i ragazzi alla parrocchia, anche braciolate e tornei di calcetto così che le “regole del gioco li responsabilizzino nella vita” ha concluso don Armando. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 135 nuovi casi: sono 195 in totale nel Lazio. I dati Asl del 23 settembre

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento