San Basilio

San Basilio: carabiniere ferito in un tentativo di rapina ad una sala scommesse

Autori della rapina, poi sventata sono tre nomadi che hanno aggredito il militare, riuscendo poi a scappare. Uno di loro però, un serbo di 27 anni, è stato arrestato. I tre risiedono nel campo di via della Martora

Hanno tentato di rapinare una sala scommessa in via Casale di San Basilio, ma l'intervento dei Carabinieri ha rovinato i loro piani. Prima di fuggire però hanno aggredito uno dei carabinieri ferendolo. I tre nomadi protagonisti del reato sono poi fuggiti. Uno di loro però è stato alla fine arrestato. Si tratta di un serbo di 27 anni.

L'episodio è accaduto la scorsa notte al quartiere Tiburtino. I tre nomadi, dopo aver divelto la serranda ed infranto il vetro della sala scommesse stavano rubando denaro e altro oggetti quando sono stati sorpresi ed interrotti dall'arrivo di una pattuglia dell'arma della stazione Tiburtino III.

Il maresciallo è entrato all'interno della sala e i tre nomadi hanno reagito dando vita ad una colluttazione. Quando l'investigatore è riuscito a bloccare uno dei tre, immobilizzandolo in terra, uno dei complici lo ha colpito con un pezzo di vetro al polso e sull'orecchio cercando di fargli mollare la presa sul nomade arrestato.

I due, uno dei quali sottoposto all'obbligo di firma e arrestato poco tempo fa dal maresciallo, sono poi fuggiti. Le loro ricerche si sono estese sia nel campo della Martora dove hanno il domicilio sia in altri campi della capitale. Perquisizioni e controlli ancora in corso.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Basilio: carabiniere ferito in un tentativo di rapina ad una sala scommesse

RomaToday è in caricamento