TiburtinoToday

Mille firme in pochi giorni, l'associazione culturale Torraccia chiede lo "stop" allo sfratto

L'associazione culturale ACT Torraccia ha indetto per la mattina di sabato 25 marzo un'assemblea pubblica al casale per spiegare ai cittadini il significato della delibera 140

"Abbiamo raccolto più di mille firme in meno di una settimana". Ha esordito così Giancarlo Gardini, presidente dell'associazione culturale ACT Torraccia, vittima della delibera 140 e per questo sotto sfratto. Già perché nell'ambito della riappropriazione dei beni comunali, la delibera, emessa dalla giunta Marino e attuata Tronca, rischia di far chiudere numerose attività culturali presenti sul territorio cittadino.

"Nella petizione sono coinvolti anche i quartieri limitrofi a Torraccia, quindi San Basilio e Casal Monastero - ha proseguito Gardini - siamo stati anche in chiesa, ha firmato pure il parroco, questo a dimostrazione che la nostra realtà è importante per il territorio".
Con la petizione, l'associazione culturale che da 21 anni opera nel quartiere chiede, in maniera simbolica, che si fermi lo sfratto e che si possa continuare a garantire i servizi elargiti fino ad ora in una delle periferie di Roma.

"Abbiamo indetto un'assemblea pubblica per la mattina di sabato 25 marzo - ha concluso Gardini - nell'occasione spiegheremo ai cittadini il significato della delibera 140, molti ancora non capiscono il perché di questa decisione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

Torna su
RomaToday è in caricamento