menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di archivio

Immagine di archivio

Municipio IV: il Partito Democratico guarda alla primavera 2021 e riparte dal sociale

Il Pd ha avviato tavoli di confronto con l’intento di partorire un documento programmatico da presentare al prossimo appuntamento elettorale

Sono iniziati nei giorni scorsi gli incontri sul territorio promossi dal Partito Democratico del IV Municipio che dopo la sfiducia alla giunta Della Casa guarda verso le prossime elezioni amministrative della primavera 2021 e lo fa con l’intento di mettere nero su bianco un manifesto programmatico. Un documento condiviso che punti l’attenzione su tematiche specifiche. I dem del Tiburtino ripartono dal sociale e puntano a ripristinare quanto la giunta a cinque stelle ha cancellato dall’agenda di governo: l’importanza della disabilità e della Consulta dell’handicap.

“A gennaio dello scorso anno – ha spiegato ai nostri taccuini Stefania Stellino, vice presidente della Consulta dell’handicap del IV Municipio – Siamo stati convocati dall’allora presidente Della Casa, la quale ricorrendo a un vizio di forma ci riferiva che la nostra consulta non era riconosciuta e che le nostre attività non sarebbero state considerate legittime”. Da quel momento per l’organismo che dovrebbero fungere da ponte tra le istituzioni e le famiglie ha smesso di dialogare, non è stato più ascoltato, ne considerato: “Gli unici interlocutori della maggioranza sono stati l’ex assessore Tozzi e l’ormai ex presidente della commissione del sociale Di Pietro” ha aggiunto Stellino che intervenendo al tavolo organizzato dai dem ha parlato di “Politica con la p maiuscola che deve ascoltare in un confronto aperto e fattivo”.

“Il segnale che manda l’inizio della conferenza programmatica del Pd Tiburtina è importante non solo per il IV Municipio ma per tutto il Pd di Roma – ha detto Emiliano Sciascia, ex presidente del municipio e ex consigliere dem - Mettere al centro i problemi del territorio ed avviare una fase di ascolto e di elaborazione di proposte politiche è il primo passo con cui ci si rimette in connessione con i cittadini, un segnale di serietà di un partito serio che pensa innanzitutto alle idee per tornare a governare il Municipio, facendo tesoro degli errori commessi in passato, da noi e, soprattutto, dal M5S.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento