San Basilio San Basilio / Via Tiburtina, 1163

Alberi pericolosi nelle scuole, nel IV municipio ne verranno abbattuti 115

L'intervento arriva dopo che un albero era crollato in un nido a Colli Aniene

Un intervento atteso e che riguarda tutti gli istituti comprensivi del territorio. A pochi giorni dalla riapertura delle scuole, nel IV municipio verranno abbattuti ben 115 alberi giudicati pericolosi. Una manutenzione che mancava da diversi anni e che, ovviamente, sta anche suscitando qualche polemica.

Alberi pericolosi

Sono interessati dall’intervento tutti gli istituti comprensivi del territorio. I primi alberi a cadere sotto i colpi delle motoseghe sono quelli di “categoria D”, ovvero quelli che, al momento dell’indagine ispettiva, manifestano segni, sintomi o difetti gravi “riscontrabili con il controllo visivo”. Per alcuni arbusti si è quindi stabilito che il “fattore di sicurezza naturale” si sia “drasticamente ridotto”.

A darne notizia sono stati il presidente del IV Municipio, Massimiliano Umberti, e l’assessora alla scuola, Annarita Leobruni e l’assessora all’ambiente, Federica Desideri. Un lavoro che servirà a “rendere le nostre scuole più sicure per i nostri bambini, il corpo docente e i genitori”, scrivono in una nota.

Polemiche social

Sui social, come sempre, si sono scatenate anche diverse polemiche, specialmente da parte dei residenti. Secondo alcuni la colpa di chi amministra è di non aver svolto la corretta manutenzione degli alberi nel corso degli anni, un lavoro che avrebbe consentito di salvarli anziché procedere con l’abbattimento. C’è anche chi ha chiesto direttamente al presidente Umberti di pubblicare le foto di tutti gli alberi tagliati per “verificare”, non si capisce bene come, se l’intervento fosse effettivamente necessario.

Un albero era crollato in un nido

Il 14 giugno 2023, all’interno del giardino dell’asilo nido “La mongolfiera magica”, su via Battista Bardanzellu, a testimonianza dell’urgenza di questo tipo di intervento, era caduto un albero dichiarato pericolante addirittura dal 2019. L’arbusto, che era stato ispezionato nuovamente pochi giorni prima di cadere, stava per essere abbattuto. Per fortuna, in quel periodo, il nido era chiuso e non ci sono stati feriti. Già in quell’occasione, l’assessora alla scuola del VI Municipio Annarita Leobruni aveva dichiarato a RomaToday che si stava facendo un censimento degli alberi pericolosi nelle scuole per predisporne, poi, l’abbattimento o la messa in sicurezza.

Quello del censimento degli alberi è un problema che riguarda tutta la città di Roma. Per questo, il dipartimento alberature, come spiegato lo scorso 10 luglio, si è dotato di un nuovo programma che prevede la geolocalizzazione degli alberi, compreso il telerilevamento degli arbusti presenti lungo le strade. Un procedimento lungo ma che, in futuro, servirà per monitorare lo stato di salute del verde romano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberi pericolosi nelle scuole, nel IV municipio ne verranno abbattuti 115
RomaToday è in caricamento