TiburtinoToday

Opposizioni all’attacco dopo la mozione di sfiducia a Della Casa: “Ha perso contatto con la realtà, è stata punita”

Nella mattina di venerdì il gruppo di maggioranza a cinque stelle ha firmato la mozione di sfiducia alla presidente Della Casa

Il gruppo di maggioranza del Movimento Cinque Stelle ha firmato, coeso, la mozione di sfiducia alla presidente Roberta Della Casa. Il documento sarà discusso nella prima seduta utile di consiglio (non oltre i 20 giorni) e dovrà passare a maggioranza. Scatenate le opposizioni chiedono le dimissioni della minisindaca. “Non ha più una maggioranza, si dimetta subito, senza aspettare il consiglio” ha detto il gruppo PD del Municipio.

“In queste ore drammatiche per i romani tutte le nostre energie devono essere dedicate ad aiutare i cittadini, vogliamo occuparci di buoni spesa, emergenza casa, sostegno sociale ai più deboli. Non abbiamo tempo per occuparci ancora di una Presidente che ha già fallito su tutta la linea”. Alla voce del capogruppo Umberti fanno eco quelle di Andrea Casu, segretario cittadino del PD e Giulio Pelonzi, capogruppo dem in Campidoglio: “Tutta la maggioranza ha certificato politicamente la fine della Presidenza Della Casa, abbiamo avviato un coordinamento permanente per fronteggiare la crisi e offrire al più presto ai cittadini del territorio le risposte che l’amministrazione Della Casa non ha mai saputo dare”. 

Toni anche più duri quelli di Dino Bacchetti (FI) che sostiene: “Il Gruppo M5S alla fine ha finalmente certificato la fine della fallimentare gestione Della Casa punendo l'arroganza e lo smisurato egocentrismo della sua Presidente che, aveva ormai perso ogni contatto con la realtà. Non rimaneva anche a loro che riportarla con i piedi per terra entro 20 giorni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Imperdonabile per la Lista Marchini l’utilizzo di 90mila euro per gli eventi a Villa Farinacci: “E’ stato l’ultimo atto della Presidente della Casa, merito ai consiglieri, che seppur in estremo ritardo, sfiduceranno una Presidente inadeguata, il IV Municipio, con tutte le difficoltà che presenta, ha bisogno di ben altra gestione”. A commentare la sfiducia anche il gruppo Fratelli d’Italia: “In quattro anni di amministrazione, la presidente Della Casa non ha risolto le criticità e la maggioranza ha scambiato il municipio come la saletta del tirocinio del piccolo amministratore” ha detto Gianni Ottaviano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento